Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Interviste > Vaio: "Io il candidato di esperienza di cui il paese ha bisogno"

Vaio: "Io il candidato di esperienza di cui il paese ha bisogno"

Vaio presenta i primi nomi e i primi punti del programma. Presto sarà inaugurata la sede

sabato 8 novembre 2014, di Peppe Florio


GRAZZANISE – “Questo paese ha bisogno, sì, di novità, ma anche di esperienza” è con questa frase che, questa sera, Marcello Vaio ha annunciato la propria candidatura e ha iniziato a presentare i primi nomi di coloro che lo accompagneranno in questa nuova corsa alla fascia tricolore. Come preannunciato questa mattina, si tratta di giovani e, per lo più, di neofiti dell’attività politica. I nomi già ufficializzati sono quelli di Angela Simone, in rappresentanza del Borgo Appio, Benito Palazzo (primo non eletto, nel 2010, con “La Svolta” di Pietro Parente), Emanuele Sciorio e Angela Zampone. I prossimi nomi (già sarebbe in corso qualche trattativa) saranno decisi dal gruppo.

Come ci ha dichiarato Vaio nell’intervista video che ci ha concesso, il programma è ancora da scrivere, ma già è stato anticipato che un punto fondamentale sarà l’agricoltura, affinché ritorni ad essere un perno centrale dell’economia locale, cui si affiancano, tra i punti a cuore di Vaio, il piano urbanistico, il rilancio del Borgo Appio e il miglioramento dell’urbanistica, con la creazione di nuove piazze. Gli altri punti, che per ora il gruppo ha preferito non dichiarare, saranno sviluppati in seguito. Anche sul nome della lista c’è ancora da discutere.

Come già annunciato questa mattina, nonostante la militanza di Vaio tra le file del Nuovo centro-destra e nonostante la vicinanza che esponenti politici di quell’area gli hanno dimostrato, non si tratterà di una lista d’area, ma di una lista civica in cui confluiranno persone provenienti da differenti aree politiche.

Vaio, che alle spalle ha 37 anni di esperienza, è sicuro di poterla mettere in gioco per risolvere le problematiche del paese, mettendo insieme persone di esperienza e giovani da formare.

Ma tutto questa frantumazione dello scacchiere elettorale, non risulterà negativo per il paese? – abbiamo chiesto a Vaio a telecamere spente. “In questi mesi lavoreremo anche per provare a riunire qualche lista”. Come e con quali sistemi di alleanze si proverà a concretizzare questo proposito, per il momento, ci è impossibile pronosticarlo.

Peppe Florio
 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout