Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Attualità > Così non si può continuare!!!

Così non si può continuare!!!

Lettera di un cittadino disabile

mercoledì 25 marzo 2009, di redazione


Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa lettera che la dice lunga sullo stato in cui versano i disabili e sull’attenzione che essi ricevono dalle istituzioni:

Silvio Berlusconi 14.532.538 euro,
Dario Franceschini 220mila.
Pier Ferdinando Casini, con 142mila,
Umberto Bossi con 134mila
Antonio Di Pietro, con 218mila
Denis Verdini nel 2007 ha guadagnato 728mila euro
Ignazio La Russa 490mila
Sandro Bondi: denuncia 126mila euro
Giulio Tremonti 4.536.164 euro
Renato Brunetta, che dichiara 228.313 euro
Roberto Calderoli, con 223.199 euro
Roberto Maroni i 220.125 euro.
Angelino Alfano 123.939 euro
Gianfranco Miccichè con 228.696 euro.
Guido Bertolaso con 1.013.822 euro

??????????????..
Assegno sociale 270 euro
Assegno di accompagnamento euro 450 euro

Con questa cifre un disabile, deve poter sbarcare il lunario di un mese. Pensate che con 270 euro possa viverci, se impossibilitato a lavorare? Se ancora maggiormente bisognoso di essere accudito 450 euro possano bastare?
Vogliamo rendere note queste cifre in quanto ci sembra giusto ricordare che il Governo attuale ha parlato di tutto, meno che di noi, questo vale anche per l’opposizione che per i sindacati.

Patologie invalidanti non riconosciute

Barriere architettoniche

ECC?..ECC?..

Persone che perdono la dignità di esseri umani e rubano ’cibo’ ai supermercati, malati gravi e anziani non autosufficienti non tutelati e non assistiti adeguatamente, pochi insegnanti di sostegno.

ECC?ECC?
Televisioni, testate giornalistiche, non hanno che spazio solo per eventi clamorosi, gossip, o per eventi politici, le problematiche di chi soffre, dei malati, dei disabili o dei loro familiari, NON FANNO NOTIZIA!!!

Assegno sociale euro 270 c.a.
Assegno di accompagnamento euro 450 c.a.

Purtroppo non è certamente una scelta voluta quella di essere disabili, ma bisogna metterla in conto nella vita, e se arriva, ci si trova almeno che non si abbiano le spalle forti, con un mare di problemi, aiutati solo dalle associazioni per quel che possono e dal volontariato.
Ci domandiamo il motivo di questo silenzio, forse la paura di sapere che siamo c.a. tre milioni e uniti, compatti possiamo avere voce nella politica e far cambiare qualche cosa?

VORREI TANTO UNA RISPOSTA !!!!!!!

Roberto.diiorio@yahoo.it

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout