Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Comunali a Grazzanise: Il PDL si presenterà col proprio simbolo

POLITICA

Comunali a Grazzanise: Il PDL si presenterà col proprio simbolo

sabato 1 agosto 2009, di redazione


Grazzanise - Siamo in piena estate e malgrado l’apparente immobilismo le figure pesanti cominciano a posizionarsi sulla scacchiera politica del nostro paese, che, come è noto, sarà interessato, la primavera prossima, dal rinnovo del consiglio comunale.

L’ultima mossa, in ordine di tempo, è dei ’pezzi’ di destra, di quel "Popolo della Libertà" considerato in preda a lacerazioni non si sa se reali o auspicate. E’ di Domenica 26 luglio la riunione convocata dal neo-coordinatore cittadino del PDL, Antonio Raimondo, con Marcello Vaio e Enrico Caianiello, ex responsabili di Forza Italia e Alleanza Nazionale. In tale sede, si è fatto il punto della situazione in prospettiva dei prossimi impegni elettorali, dove spicca principalmente la competizione comunale.

" Dopo una serena e attenta analisi - è scritto nel comunicato ricevuto oggi dall’Ufficio Stampa del partito - si è convenuto con il consenso generale dei tre rappresentanti politici, che gli stessi si presenteranno insieme alla tornata amministrativa con una lista politica avente il simbolo de “ Il Popolo della Libertà “.

La nuova lista sarà composta da un mix di new entry e personaggi di una certa esperienza politico-amministrativa. Essi dovranno essere animati da una sincera e corretta voglia di apportare un costante contributo per la crescita della nostra comunità, senza inutili e dannosi personalismi, che ostacolerebbero tale percorso. Ovviamente tutti immuni da qualsiasi problema giudiziario."

Punto qualificante della lista sarà, è detto nello stesso comunicato, "l’adesione alla Stazione Unica Appaltante, organismo creato dal Ministero degli Interni al fine di assicurare maggiore trasparenza nel settore degli appalti pubblici".
Per quanto riguarda il candidato a sindaco, la decisione è rinviata a dopo la definizione della lista. Come dire tutto e niente.

Adesso, a quanto pare, un punto fermo c’è. Il PDL si presenta con il proprio simbolo. O no? Visto che si prefigurano contatti per altre adesioni e possibili alleanze. E visti anche noti precedenti che hanno constribuito a rendere i cittadini ormai disincantati riguardo alle alchimie della politica locale.

frates

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout