Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2016/17  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Storia > SOS per il sito archeologico di Cales. Lanciata una raccolta (...)

SOS per il sito archeologico di Cales. Lanciata una raccolta fondi

giovedì 15 giugno 2017, di redazione


CALVI RISORTA - Il sito archeologico di Cales ha bisogno dell’aiuto di tutti fino a quando gli Enti e le Istituzioni, cui spetterebbe questo compito, non assumono, finalmente, la decisione di occuparsene seriamente.

In particolare, il complesso delle Terme centrali versa in uno stato di degrado. Le Terme, allo stato attuale incustodite, sono state portate alla luce dai volontari della RETE ARCHEOCALES tre anni or sono, erano completamente ricoperte dalla vegetazione da oltre un quarantennio e sono venute fuori le strutture murarie, sono riconoscibili i diversi ambienti che le componevano ma, evidentemente, l’incuria di tanti anni, ne ha minato la stabilità.

Noi della Rete Archeocales ci preoccupiamo della manutenzione consistente nel diserbo e nel decespugliamento ma c’è bisogno dell’aiuto di tutti per porre in essere un intervento che preveda una recinzione e un consolidamento delle strutture pericolanti, nonché il tracciamento di un percorso di visita.

Per tale motivo abbiamo attivato una raccolta fondi, attraverso il sito PRODUZIONI DAL BASSO, raggiungibile al link; https://www.produzionidalbasso.com/project/salviamo-il-sito-archeologico-di-cales-ripuliamo-le-sue-terme/

La somma che intendiamo raccogliere può arginare e bloccare lo stato di deterioramento in cui il monumento versa.
Contiamo sulla sensibilità dei cultori e amanti della storia e delle cose belle!
 Per fare una donazione clicca su “Partecipa”, scorri la pagina fino infondo e scegli l’importo da donare per salvare il sito archeologico di Cales.

Co. Sta.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout