Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Santa Maria La Fossa. La protezione civile fossatara prima in provincia di (...)

Santa Maria La Fossa. La protezione civile fossatara prima in provincia di Caserta, quarta nella regione Campania

giovedì 26 gennaio 2012, di redazione


Santa Maria La Fossa - "Quando si lavora bene si viene sempre premiati e si raccoglie sempre quello che si semina; è enorme la soddisfazione mia e dell’intera Amministrazione che onoro di rappresentare ed è doveroso dare un grosso rilievo alla notizia perché è l’ennesima soddisfazione che questa Amministrazione si è presa portando in alto il nome di Santa Maria la Fossa. Non a caso siamo presi ad esempio di capacità amministrativa, trasparenza e legalità in tutte le nostre azioni". E’ quanto con legittima soddisfazione ha dichiarato il sindaco Antonio Papa a commento della classifica contenuta nel "dossier ecosistema rischio Campania 2011", nella quale il nucleo di Protezione civile del comune di Santa Maria La Fossa è risultato essere il primo in tutta la provincia di Caserta e quarta ex aequo nell’intera regione Campania.

"Veniamo premiati" ha detto dal canto suo l’assessore al ramo Franco Cepparulo "in quanto siamo stati tra i primi comuni ad avere adottato un Piano di emergenza, oltre ad avere istituito da quasi un trentennio il nucleo di protezione civile. Un nucleo - ha concluso l’assessore Cepparulo - che va crescendo di anno in anno in numero di volontari".

"Il sistema di protezione civile del comune di S. Maria La Fossa ha attuato tutte le norme in materia di protezione civile", ha dichiarato Giuseppe Pasqualino, responsabile comunale per P.c. "Compito primario dell’ufficio di protezione civile comunale - ha continuato Pasqualino - è senz’altro quello dell’adozione del Piano di protezione civile e della sua divulgazione, oltre alle attività tese alla prevenzione. Nel tempo abbiamo adottato i più svariati sistemi per raggiungere una sempre più capillare divulgazione del Piano: lo abbiamo pubblicato sul sito ufficiale del comune; abbiamo utilizzato la rete dei social network. Attualmente siamo impegnati nella raccolta porta a porta delle mail dei cittadini (che volontariamente ce le vorranno comunicare) che utilizzeremo come veicolo informativo mirato alla prevenzione".

Co. Sta.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout