Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Nuovi Orizzonti: "Al peggio non c’è mai fine!"

Nuovi Orizzonti: "Al peggio non c’è mai fine!"

mercoledì 1 settembre 2010, di redazione


Grazzanise - La lista Civica Nuovi Orizzonti ci ha inviato il testo di un manifesto che pubblichiamo integralmente:

AL PEGGIO NON C’E’ MAI FINE !!!

Sul Corriere di Caserta del 10 agosto u.s., relativamente alla richiesta di Consiglio Comunale proposto dalla minoranza, il Sindaco Parente, nel ribadire la bontà della mancata convocazione del civico consesso, ha trovato anche il tempo per fare dichiarazioni che definire ridicole è davvero poco, dal momento che, pare, voglia farsi due risate in compagnia dell’intera cittadinanza.

A parte il merito della questione tutt’altro che definita, e sulla quale ci riserviamo di riferire dopo aver avuto risposta dal Prefetto Monaco, davvero non comprendiamo cosa abbia da ridere il neosindaco eletto, dal momento che, dopo solo quattro mesi dal suo insediamento, il bilancio delle figuracce raccolte è a livelli davvero considerevoli.

Prescindendo dalla questione Elettrolux, sulla quale la minoranza ha avuto il grande merito di recuperare soldi che altrimenti non sarebbero mai entrati nelle casse comunali, contiamo due decreti sindacali di nomina revocati grazie all’azione politica della minoranza, quello della nomina di suo padre nel Consorzio Unico Rifiuti e quello del Responsabile della Polizia Municipale, la mancata risposta a tre interrogazioni proposte dalla minoranza su temi di fondamentale importanza, le continue variazioni di bilancio per pagare gli sconquassi causati dalla precedente gestione amministrativa, e non ultima, la ridicola telenovela con l’ex Sindaco sull’istituzione dell’isola pedonale…….

Ed allora ci spieghi, caro Sindaco, cosa c’è da ridere, ma soprattutto lo spieghi a quelle persone da lei raggirate in campagna elettorale, alle quali ha chiesto il voto in cambio della chimera del posto di lavoro come vigilante, e che oggi, a soli 4 mesi dalla campagna elettorale, si ritrovano licenziate in mezzo alla strada con moglie e figli a carico, così come lo spieghi ai vigili estivi non richiamati in servizio, al Responsabile dell’Ufficio Tecnico non confermato per mancanza di fondi, ai due manutentori esautorati ed agli altri precari “usati” presso la casa comunale prima della campagna elettorale.

Siamo stati, purtroppo, buoni profeti, allorquando, più volte abbiamo cercato di mettere in guardia il Popolo Sovrano da quelle promesse assunzioni a termine in campagna elettorale, che dovevano servire solo ed esclusivamente ad estorcere il voto a persone umili e soprattutto bisognose, che oggi lei vuole far ridere, caro Sindaco, ma che sinceramente, non hanno proprio nulla da ridere, mentre lei percepisce ben due indennizzi, uno per la carica di Sindaco e l’altro quale componente della Giunta dell’Unione dei Comuni, col concorso dei soldi di queste persone umiliate e raggirate.
La smetta con queste ridicole dichiarazioni.
Si assuma le responsabilità che la carica le impone, anche se, ci rendiamo conto, in questo suo padre non la può sostituire.
E’ proprio vero: al peggio non c’è mai fine.

Il Gruppo Consiliare di Minoranza NUOVI ORIZZONTI

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout