Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Spettacoli > Luci della ribalta per la compagnia teatrale del Liceo sc. “Galilei”

Luci della ribalta per la compagnia teatrale del Liceo sc. “Galilei”

mercoledì 4 giugno 2008, di redazione


CANCELLO ED ARNONE - Anche quest’anno come di consueto, la compagnia teatrale del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Cancello ed Arnone, “Gli Smemorati”, ha messo in scena un nuovo spettacolo, presso la palestra della scuola media “Ugo Foscolo” il cui tema principale era: Napoli.
Molte volte questa bellissima città è stata protagonista di scandali e di eventi tragici, ma in questa rappresentazione i ragazzi del liceo intendevano metterne in luce tutti gli aspetti positivi, che purtroppo non vengono quasi mai mensionati. Questo piccolo tributo alla città napoletana si articolava in due parti: la prima, caratterizzata dalla rivisitazione dei “Promessi Sposi” di Manzoni in chiave ironica, proprio a sottolineare la capacità dei Napoletani di riuscire a rendere divertente e spiritoso anche uno dei “mostri sacri” della letteratura italiana.
I protagonisti erano: Salvatore Montella nella parte di Don Abbondio, Giovanni Fichele e Sebastiano Montella nella parte dei bravi, Maddalena De Angelis che interpretava Perpetua, Luigi Mormile nel ruolo di Gervasio, Paolo d’Alonzo che interpretava Totonno, Vincenzo Caputo nella parte dell’Avvocato Azzeccagarbugli, Ilaria Ambrosca nella parte di Donna Mariella, Ercole Viola nella parte di Renzo, Costanza Cirillo nella parte di Agnese, Marina Verde nella parte di Lucia, Francesco Merenda nel ruolo di Manzoni.
Nella seconda parte le vere protagoniste erano le canzoni: di Pino Daniele Napul’è, che racconta appunto di Napoli in tutti i suoi aspetti, Napul di Gigi D’Alessio che a differenza della precedente canta delle origini di questa meravigliosa città e infine non poteva certo mancare un riferimento ad un personaggio che forse meglio di tutti è riuscito a far conoscere Napoli al mondo, stiamo parlando di Antonio de Curtis, in arte Totò, a cui i ragazzi si sono ispirati per la rappresentazione di un piccolo frammento della semplice ma grande lezione di vita “ A’ Livella”.
A conclusione dello spettacolo, i ragazzi tutti hanno ringraziato il Sindaco per la sua disponibilità, l’amministrazione comunale, la Prof.ssa Concetta Ceraldi che ha permesso di utilizzare la palestra per la rappresentazione e il Prof. Riccardo Gull, preside del Liceo Scientifico.
La realizzazione del progetto è stata resa possibile dall’impegno dei ragazzi che hanno organizzato tutto in breve tempo, ma soprattutto grazie alla collaborazione delle docenti Maria Sciorio, Marinella Viola e Giovanna Satto che hanno guidato i ragazzi durante le numerose prove.

Francesco Merenda (Protagonista – narratore)

Rispondere all'articolo

 

1 Messaggio


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout