Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Continua lo sperpero del denaro pubblico

Continua lo sperpero del denaro pubblico

venerdì 3 agosto 2012, di redazione


Grazzanise - L’ennesimo regalo dell’Amministrazione Svoltista ai cittadini di Grazzanise è arrivato: 153.000 euro da sborsare per saldare la Open Software, società che gestiva gli autovelox.
Nuovi Orizzonti lo aveva preannunciato in fase di discussione del consuntivo 2009: Il credito vantato dalla Open Software era di 100.000 euro e non di 12.000 euro così come riportato nel rendiconto della gestione dell’esercizio finanziario 2009 in quanto era presente un decreto ingiuntivo del tribunale di Venezia che ordinava al Comune di Grazzanise il pagamento della predetta cifra.
Varie furono le giustifiche dell’Amministrazione alla nostra eccezione ma la sentenza definitiva del tribunale di Venezia ha dato ragione alla nostra linea: “Era necessario riconoscere un debito di circa 100.000 euro”.
Se quest’operazione fosse stata fatta in tempo avremmo potuto risparmiare, a solo vantaggio delle casse comunali, almeno le spese legali a cui è stato condannato il comune per un importo di circa 50.000 euro. Anzi, se fossero state portate avanti proficuamente delle trattative con la Open Software per addivenire ad una transazione avremmo potuto sicuramente pagare molto di meno di quanto oggi siamo costretti a sborsare mantenendoci sicuramente al di sotto dei 100.000 euro (in linea di massima avremmo potuto dimezzare la cifra che oggi siamo costretti a sborsare).
Nuovi Orizzonti si è battuta con tutti i mezzi contro questa situazione, sia in Consiglio Comunale sia segnalando a tutte le autorità preposte (Prefettura, etc.) la palese alterazione dello specifico capitolo del bilancio comunale fino a chiarire la propria posizione sul punto all’attuale gestione commissariale durante l’incontro dello scorso mese di giugno, al fine di tutelare le casse dell’Ente e dunque i soldi di tutti i cittadini di Grazzanise.
Speriamo, a questo punto, che le sorprese finiscano qui e che Grazzanise non sia più costretta a pagare ancora per la più che decennale disamministrazione svoltista.

12 anni di amministrazione svoltista, 12 anni di sperpero del denaro dei cittadini di Grazzanise con i risultati che sono sotto gli occhi di tutti… Mancanza di servizi, Mancanza di decoro urbano, centro storico abbandonato, mancanza di strutture di aggregazione per giovani, assenza di un piano regolatore solo sbandierato in campagna elettorale, le frazioni Brezza e Borgo Appio completamente abbandonate a se stesse (chiusa finanche la sede distaccata della casa comunale) e …chi più ne ha più ne metta!!!!

Vien da dire che… oltre a LEGGERE LE CARTE (a proprio uso e consumo!!!) si sarebbe anche dovuto operare nell’interessa del Paese!!!!!

Lista Civica “Nuovi Orizzonti”

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout