Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Ancora disagi con trasporto e riscaldamento alla "Pestalozzi" di (...)

Ancora disagi con trasporto e riscaldamento alla "Pestalozzi" di Brezza

Cerchiello (Pd): "sembra che ci siano alunni di serie A e di serie B"

lunedì 24 novembre 2014, di Peppe Florio


GRAZZANISE – L’istituto “Pestalozzi” di Brezza, che ospita scuola dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado, torna, suo malgrado, al centro dell’attenzione per i disservizi: ad occuparsene, questa volta, è la brezzana Teresa Cerchiello, in direzione provinciale del Partito Democratico con Giuseppe Roseto.

Ancora un disservizio che colpisce le Fazioni. Ancora una volta sembra che ci siano alunni di serie A e di serie B, ancora una volta le Frazioni sembrano far parte di un altro paese” esordisce Cerchiello. A Brezza, infatti, il servizio di trasporto scolastico non è attivo, il che crea enormi disagi soprattutto agli studenti provenienti da località Borgo Appio e dalle campagne circostanti.
Mentre, poi, a nei plessi di Grazzanise il riscaldamento è già attivo, come da direttiva regionale, a Brezza i termosifoni sono spenti per mancanza di gasolio. “É possibile che con una programmazione da parte della Regione che indica la data di accensione degli impianti non si sia provveduto a rifornire del necessario l’impianto della scuola brezzana? Quando si provvederà a programmare interventi tesi a modernizzare l’impianto di riscaldamento dotando la scuola di un impianto che si rifornisca dalla rete urbana del metano?” domanda la brezzana.

Già oggi la Cerchiello ha consegnato una richiesta per la commissione straordinaria, chiedendo interventi per ridurre al minimo i disagi per quest’anno scolastico e di porre in cantiere soluzioni durature che eliminino definitivamente i disagi per i nostri alunni.

É il momento che la classe politica smetta di considerare le Frazioni del Comune di Grazzanise come un contenitore dal quale attingere candidature e consensi ad ogni scadenza elettorale, come è accaduto nel passato e come rischia di accadere nel futuro, lasciando le stesse al loro destino da un minuto dopo il voto" attacca la Cerchiello. “Ma è il momento – continua - che la classe politica, sia in grado di programmare interventi omogenei per l’intero territorio comunale e distribuendo in egual modo le risorse. Perché solo in questo modo e con una politica nuova e di ampio respiro Grazzanise, tutto intero, potrà "rinascere" dopo anni di amministrazioni di centrodestra, che a quanto pare sta ripresentando come nuovo in diversi schieramenti che sono in via di costituzione, anche con persone che tendono in tutti i modi di nascondere o rinnegare il loro passato partitico ed il sostegno ad una certa politica” chiosa la Cerchiello.

Va ricordato che il calo delle nascite e l’esodo di molti studenti brezzani verso altre scuole, sta esponendo a un enorme rischio di chiusura il plesso “Pestalozzi” e tutti questi disagi, certo, non aiutano a preservare la scuola.

Peppe Florio

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout