Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Il sindaco Parente ai suoi colleghi di Cancello A. e S. Maria L. F.: "gli (...)

Tiene ancora banco la questione del distretto sanitario

Il sindaco Parente ai suoi colleghi di Cancello A. e S. Maria L. F.: "gli impegni vanno rispettati"

sabato 13 marzo 2010, di redazione


GRAZZANISE - Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa inviato dal Sindaco di Grazzanise sulla questione del distretto sanitario e recante la data del 4/3/2010:

Al fine di chiarire la questione riguardante il passaggio dei tre Comuni (Cancello Arnone, Santa Maria La Fossa, Grazzanise) dal Distretto di Castel Volturno al Distretto di Capua e onde evitare disservizi a carico dei cittadini, comunico quanto segue:

l. La richiesta della ristrutturazione dei distretti di Sessa Aurunca, Mondragone, Castel Volturno e Capua, fu avanzata per iscritto da dieci Sindaci, da Sessa Aurunca a Santa Maria la Fossa, compresi sia il Sindaco di Cancello Arnone che lo stesso Sindaco di Santa Maria la Fossa, con timbro del Comune e firma in originale, dopo alcuni incontri collegiali.

2. La Giunta della Regione Campania, accogliendo le istanze dei dieci Sindaci, ha provveduto alla ristrutturazione dei predetti distretti.

3. Dopo pubblicazione sul Bollettino Ufficiale della Regione Campania, il Commissario Straordinario della ASL Caserta, con delibera n° 91/2010, prendendo atto delle direttive ricevute, stabiliva il definitivo passaggio dei Comuni di Cancello Arnone, Grazzanise e Santa Maria la Fossa dal Distretto Sanitario di Castel Volturno al Distretto sanitario di Capua.

Ciò premesso, non si comprende come mai due Sindaci, Cancello Arnone e Santa Maria la Fossa, dopo aver partecipato a riunioni istituzionali, dopo aver presentato sia il documento sottoscritto anche da loro, nonché aver prodotto delibere di Consiglio Comunale votate all’unanimità, oggi non solo dichiarino pubblicamente la volontà di non aderire al trasferimento dei Comuni, ma presentino anche ricorso al TAR Campania per ottenere la sospensiva della delibera suddetta. Tutto questo comporta confusione e disservizi a carico dei cittadini interessati che vengono proditoriamente inviati presso il Distretto 22 di Capua pur essendo i suddetti Sindaci consapevoli che il trasferimento definitivo sarà effettuato dal primo aprile c.a.
Credo che siffatto comportamento non sia corretto sia dal punto di vista istituzionale, in considerazione degli atti ufficiali sottoscritti e prodotti alla Regione Campania, sia dal punto di vista morale nei confronti della cittadinanza.
Quando il massimo rappresentante di una istituzione assume un impegno, addirittura per iscritto, con tanto di timbro e firma, va rispettato fino alla fine!

Grazzanise lì, 04/03/2010

Il Sindaco di Grazzanise
Dr. Enrico Parente

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout