Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Cultura > Su Nature il lavoro di ricercatori della Stazione Zoologica di (...)

Su Nature il lavoro di ricercatori della Stazione Zoologica di Napoli

giovedì 19 gennaio 2017

Grazie al lavoro del team internazionale di ricercatori guidato dal Prof. Thomas Mock della University of East Anglia di Norwich del Regno Unito, dove per l’Italia hanno partecipato Remo Sanges e Mariella Ferrante della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli, sono state identificate le variazioni genetiche che hanno permesso alle diatomee dell’Oceano Antartico, microalghe unicellulari, di adattarsi a climi estremi e molto variabili, come quelli polari.
Lo studio, pubblicato sulla rivista scientifica Nature, accresce la nostra comprensione sia di come gli organismi polari si siano evoluti alle condizioni ambientali dell’Antartico, sia delle loro capacità di adattamento ai cambiamenti indotti dalle attività umane.
Fra la moltitudine di microalghe unicellulari, le diatomee hanno un ruolo chiave nell’ecosistema marino. Non tutti sanno, infatti, che le diatomee sono capaci di fornire da sole la metà dell’ossigeno prodotto dal fitoplancton, che è pari a quello prodotto da tutte le foreste tropicali.

Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout