Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Spettacoli > Il ritorno degli Arianova. La Settimana della Cultura ’S. Nardelli’ chiude (...)

Il ritorno degli Arianova. La Settimana della Cultura ’S. Nardelli’ chiude col botto

lunedì 4 settembre 2017, di redazione


Mercoledì 6 settembre 2017, nell’ambito della Settimana della Cultura intitolata a Salvatore Nardelli organizzata dall’Associazione giovanile Teens Park, gli amanti della musica popolare potranno assistere all’esibizione degli Arianova in via Oberdan, nello spazio antistante la chiesa della Madonna dell’Arco.
Il gruppo pignatarese non è nuovo per Grazzanise dove si è esibito in altre due occasioni, una lontana Festa dell’Unità del Partito Democratico e il Concerto di Natale 2015 dell’Associazione Culturale Tre Grazie.

Per illustrare l’attività degli Arianova riproduciamo qui parzialmente l’articolo scritto proprio in occasione dell’evento natalizio di due anni fa:

Il gruppo pignatarese che trae il proprio nome dalla omonima zona agricola ra Pignataro e Grazzanise, guidato da Giacomo D’Angiò, è parte integrante dell’omonima Associazione ed è costituito, come si legge sul proprio sito, da musicisti di estrazione professionale e formazione molto diverse che studiano, praticano e promuovono forme ed espressioni della cultura popolare da salvaguardare. Esso esegue canti di lavoro, d’amore e di protesta, tammurriate, pastorali, tarantelle e pizziche recuperate sul territorio. Gli Arianova, infatti, non si limitano a una semplice esecuzione di brani ma ricercano e ricostruiscono testi e musiche della tradizione locale, principalmente del luogo di origine, Pignataro, ma estendendo il loro repertorio al più vasto orizzonte casertano e campano e, ultimamente, ai canti del meridione. Strumenti di questa loro meritoria attività sono corde, flauti, tammorre e tamburelli, triccaballacche, putipù, castagnette, violino dei poveri, zampogna, ciaramella, fisarmonica e altri strumenti popolari.
L’esperienza di diversi anni e lo studio approfondito hanno portato gli Arianova a esibirsi in varie parti e con artisti di fama, come l’Orchestra Popolare Casertana divenuta poi O.P. Campania, con Eugenio Bennato o con il coro del Teatro San Carlo di Napoli, conseguendo diversi riconoscimenti tra cui quello di ’interesse nazionale’ concesso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali.
In breve, il gruppo si è ritagliano un notevole posto nel panorama della musica popolare. Da alcuni anni sta organizzando a Pignataro anche un festival del settore proponendo ogni volta artisti di una regione diversa. Il contatto con altre esperienze e realtà popolari arricchisce sempre più sia il repertorio che l’evoluzione artistica del gruppo.

Per finire, i componenti del gruppo: Lorenzo Giordano (basso, chitarra classica), Pietro D’Angiò (chitarra acustica), Vincenzo Magliocca (chitarra classica, voce), Gianni Giordano (tammorra, voce), GiovanGiuseppe Rotolo (tammorra, voce), Giacomo D’Angiò (ciaramella, voce), Lucio Palumbo (zampogna, voce), Annalisa Messina (voce), Rossella Marino (violino).

frates

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout