Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2016/17  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Cerchiello: "...il Sindaco la fa e poi non pulisce…"

Cerchiello: "...il Sindaco la fa e poi non pulisce…"

sabato 3 giugno 2017, di redazione


Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Teresa Cerchiello, consigliere comunale e segretaria del circolo PD di Grazzanise:

Il primo cittadino di Grazzanise emana l’ordinanza n.18 per la pulizia di terreni e giardini, ma la stessa amministrazione, come si può notare passeggiando per le strade cittadine (vedi ex campetti via C.Battisti, terreni proprietà comunale via Oberdan, piazzale antistante stadio comunale o le piante in via Annunziata, che impediscono la di visualizzare l’impianto semaforico e che fanno propendere rami e fogliame sulla carreggiata, solo per fare alcuni esempi) la ignora totalmente lasciando che sterpaglie crescano sui terreni di proprietà e competenza del Comune di Grazzanise.

L’ordinanza n.18 del 19/05/2017, infatti, della quale è da approvare spirito e contenuto, che ordinava ai cittadini di ripulire i terreni e i giardini entro 15 giorni dall’emanazione per motivi di igiene, decoro e sicurezza stradale è stata totalmente disattesa dall’Amministrazione (allo scadere dei 15 giorni tassativi) che ancora una volta non da seguito ed il buon esempio a ciò che “impone” ai cittadini che in caso di mancata ottemperanza alla stessa sarebbero stati passibili di sanzioni, mentre il comune a sanzionare se stesso non ci pensa proprio.

Sperando che per il primo cittadino, questa volta, non siano farneticazioni o colpe dovute alle mancanze della triade commissariale o a forze oscure, o peggio che in comune nessuno conosceva l’ordinanza, facciamo presente al dott. Gravante che i grazzanisani si trovano di fronte ad una duplice mancanza da parte dell’amministrazione Gravante: una di carattere morale, in quanto per dare il buon esempio l’amministrazione avrebbe dovuto far ripulire i propri terreni, e un’altra, forse, di carattere amministrativo perché si dovrebbe sanzionare anche il sindaco in quanto legale rappresentante dell’ente al quale la legge assegna anche competenze in materia di salubrità ambientale (le stesse che nell’ordinanza ha teso a difendere).

I cittadini, quindi, stanno prendendo atto che il firmatario delle ordinanze ha una visione egocentrica del proprio mandato e del proprio ruolo non ritenendosi obbligato al contenuto degli atti amministrativi che firma.

PS. Ricordiamo al signor Sindaco, leggendo gli indirizzi ai quali l’Ordinanza n.18 è inviata per competenza, che il Corpo Forestale dello Stato dal 1 gennaio 2017 non esiste più.

Il Consigliere Comunale
Dott.ssa Teresa Cerchiello

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout