Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Cultura > Inaugurato il cippo del Placito Capuano alla presenza del prof. Francesco (...)

Inaugurato il cippo del Placito Capuano alla presenza del prof. Francesco Sabatini

sabato 27 maggio 2017, di redazione


CAPUA - Come da programma questa mattina ha avuto luogo l’inaugurazione del cippo celebrativo del Placito Capuano, sistemato nel giardino antistante l’antica chiesa di S. Salvatore a Corte. La manifestazione ha avuto un ospite di eccezione, il prof. Francesco Sabatini, presidente onorario dell’Accademia della Crusca e notissima figura televisiva grazie alla sua rubrica settimanale su Rai Uno.
La giornata dell’illustre ospite ha avuto inizio con la visita ad alcune delle sale più significative del Museo Campano, accompagnato dai dirigenti delle Associazioni che hanno ideato e organizzato la manifestazione ‘Aperti per voi’, giunta alla terza edizione. La prof.ssa Anna Solari Garofano Venosta ha fatto da Cicerone illustrando la ricca e preziosa dotazione del Museo, dalle Matres Matutae ai cippi, alle monete, alle pergamente, alla Biblioteca e all’Archivio di Capua.
Poi gli ospiti, preceduti da figuranti e gonfaloni di Capua e della provincia di Frosinone, si sono recati presso la chiesa di S. Salvatore a Corte, testimonianza dell’arte longobarda, dove sono stati ricevuti dalla regina Adalgrima e dove ha avuto luogo la cerimonia ufficiale con i saluti delle autorità, la premiazione degli studenti partecipanti a vari concorsi e una allocuzione del prof. Sabatini. A seguire scoprimento da parte del Prof. Francesco Sabatini dell’Epigrafe commemorativa del Placito Capuano (960 d.C.), collocata nel giardino prospiciente la Chiesa di S. Salvatore a Corte. Il Coro del Liceo Musicale S. Garofano ha cantato l’Inno nazionale seguito dalla lettura da “Il Placito di Capua” sulla famosa Causa decisa dal giudice Arechisi.
Il cippo del Placito reca la targa con la riproduzione della famosa frase “Sao ko kelle terre, per kelle fini que ki contene, trenta anni le possette parte sancti Benedicti”.
La prima parte della giornata si è conclusa con il pranzo longobardo ma il programma prevede ancora per il pomeriggio e la giornata di domani animazioni, banchi espositivi e soprattutto visite guidate alle chiese longobarde. Per il programma dettagliato vedere qui.
Un concerto in S. Eligio concluderà questa terza edizione del Placito capuano.
Fin d’ora si può affermare che la manifestazione, fortemente voluta dalla sezione capuana del Touring Club, ha avuto e confermerà domani un grande successo e non mancherà di avere un riscontro in campo nazionale grazie alla presenza del prof. Sabatini.
Un plauso, dunque, è d’obbligo per tutti coloro che si sono accollati il lavoro di preparazione, dalle associazioni ai volontari, alle scuole che, col supporto dell’Amministrazione, hanno lavorato in maniera egregia per la promozione dei monumenti della città.
Chi di dovere ne tragga le dovute conseguenze per assicurare continuità a questo genere di iniziative, per sviluppare la capacità di accoglienza, per presentare a chi decide di visitare Capua dei monumenti fruibili a cominciare dal rilancio di quel bene primario che è il Museo Campano.

frates

Portfolio

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout