Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Teatro > Riapre i battenti la Scuola di Teatro di Grazzanise. Corsi anche a Castel (...)

Riapre i battenti la Scuola di Teatro di Grazzanise. Corsi anche a Castel Volturno

Possibilità di prendere parte a casting cinematografici

sabato 19 settembre 2015, di giope


Attingendo da una nota pubblicità, la Scuola di Teatro di Antonio Nardelli è ormai una ‘solida realtà’ che offre sogni a quanti li vogliono e soprattutto li sanno cogliere. In pochi anni conta numerosi iscritti ed è presente anche in altri Comuni. Da Grazzanise a Castel Volturno e frazioni, i luoghi ‘ufficiali’ in cui il ‘Teatro delle Folli Idee’ ha ‘proseliti’.
Diverse le fasce di età interessate e seguite durante i molteplici corsi che sono ampliati da stage con docenti a livello nazionale. Nomi di grande rilievo artistico sono stati ospitati in zona grazie a questi appuntamenti che ogni anno vengono promossi dalla Scuola ed a fine stage allievi ed insegnanti si rimettono al giudizio del pubblico durante gli spettacoli di chiusura, che sono poi lezioni finali dei corsi. Dalla Commedia dell’Arte ai nomi eccelsi del Teatro internazionale, senza disdegnare autori contemporanei, la Scuola di Teatro di Nardelli sta diventando una comprovata palestra per attori di ogni età che salgono sulle tavole del palco sapendo come muoversi e cosa fare.
L’improvvisazione rende merito all’impegno degli allievi e del maestro che non si ferma di imparare per poter trasmettere quanto egli stesso apprende da chi è più avanti di lui nello studio dell’arte teatrale, guidandoli ad essere padroni della scena, ad essere un’unica essenza con il palco dove gli attori si trasformano nei personaggi che interpretano. Di anno in anno le capacità tecniche aumentano ma soprattutto cresce la passione per il teatro e, partendo da diverse motivazioni, la compagnia diventa un unico personaggio che spinge le proprie forze con volontà, determinazione, sacrificio e soprattutto cuore e anima, verso la comunicazione dei sentimenti che si percepiscono dal timbro delle voci, dalla mimica, dalle movenze, dall’interiorizzazione del testo che viene rappresentato.
Gli allievi non si fermano a studiare il personaggio da interpretare: sul palcoscenico sanno esattamente cosa devono fare i compagni anche nelle scene successive ed all’occorrenza sono capaci di sostituirsi a vicenda; il testo è studiato nella sua interezza, come l’autore che lo ha scritto. Quei ragazzini, che di volta in volta possono far divertire o far commuovere, senza dubbio trasmetteranno emozioni vere perché sono loro i primi a provarle, calandosi nelle parti di tutti e di ognuno. Grazie alle ore che trascorrono in sala, gli allievi della scuola di teatro si ritrovano con un bagaglio di esperienze utili anche nella vita quotidiana e ‘reale’, imparando a superare eventuali difficoltà a relazionarsi con gli altri, superando la timidezza, e con l’opportunità di partecipare a casting cinematografici ai quali Nardelli invita sempre tutta la compagnia proprio perché possono risultare esperienze formative e di crescita personale, offrendo a tutti l’occasione di conoscere persone dell’ambiente artistico, confrontarsi con altri e mettersi in gioco.

Giovanna Pezzera

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout