Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Senso Civico alla Cerchiello: si dimetta, dottoressa!

Senso Civico alla Cerchiello: si dimetta, dottoressa!

Il caso della lettera di auguri copiata si spinge fino alle estreme conseguenze

mercoledì 16 settembre 2015, di Peppe Florio


GRAZZANISE - Un caso che non sembra volersi placare quello sorto intorno alla presidente del consiglio comunale Teresa Cerchiello. Un atto che, come già scritto ieri, va sicuramente stigmatizzato, ma che certo non deve monopolizzare la piazza, oscurando altre questioni, a nostro modesto avviso più importanti, relative alla scuola.
A riaprire la questione, dopo le dichiarazioni di ieri, a cui sono seguite quelle dei consiglieri del gruppo di minoranza Nuovi Orizzonti, è di nuovo Senso Civico, l’altro gruppo di opposizione. Enrico Petrella e Pasquale Carlino, questa volta, si spingono addirittura a chiedere le dimissioni della presidente, che, con il suo gesto, nell’opinione dei due consiglieri di minoranza, "mette in discussione l’autorevolezza, la serietà, la competenza di un intero Consiglio Comunale".

Ecco il testo integrale della lettera:
Gentile dottoressa Cerchiello,
facciamo riferimento all’increscioso episodio da noi ieri stigmatizzato e relativo alla sgradevolissima vicenda degli auguri agli alunni per l’inizio del nuovo anno scolastico, scandalosamente copiati da una lettera scritta dal Dirigente Scolastico Lucrezia Russo della scuola “G. Falcone” di Mappano.
Sulla stampa di oggi, Lei fa riferimento ad un fraintendimento con l’ufficio che avrebbe dimenticato di citare la fonte.
Non riusciamo a comprendere a pieno il Suo pensiero: vuole forse dire che un impiegato comunale doveva mettere una nota alla lettera, fatta a nome di tutti i consiglieri comunali, con l’indicazione che era stata copiata per la quasi totalità da internet?
La politica, cara dottoressa, è prima di tutto assunzione delle proprie responsabilità.
Troviamo ingiusto coinvolgere gli uffici comunali in una vicenda che La vede protagonista, in negativo, soprattutto per la carica che ricopre.
Lei dichiara di assumersi la responsabilità politica dell’accaduto.
Normalmente le responsabilità politiche comportano delle conseguenze politiche.
Il ruolo affidatoLe di presidente del Consiglio Comunale è un ruolo delicato.
Il Presidente del Consiglio Comunale è una figura istituzionale di garanzia nello svolgimento delle attività del Consiglio.
Il ruolo del Presidente del Consiglio Comunale è proprio quello di essere un primus inter pares con specifici poteri di direzione e di coordinamento nei confronti degli altri membri del collegio.
L’episodio della lettera agli alunni copiata da internet non può essere sottovalutato.
Non è una leggerezza di un politico locale, che per pigrizia o incapacità, preferisce copiare un testo da internet per fare bella figura: è un esempio negativo.
E’ un atto scellerato, soprattutto agli occhi delle giovani generazioni, in quanto compiuto a nome di tutto il Consiglio Comunale.
Con questa “leggerezza”, cara dottoressa, Lei induce i cittadini e, ripetiamo, soprattutto i più giovani, a mettere in discussione l’autorevolezza, la serietà, la competenza di un intero Consiglio Comunale.
Si dimetta, dottoressa.
Si assuma concretamente la responsabilità politica.
Il paese ha già tanti problemi e tante ferite: non può permettersi un presidente del Consiglio Comunale così oggettivamente delegittimato.
Grazie.
Grazzanise, 16 settembre 2015
I consiglieri del Gruppo Senso Civico

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout