Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Vito Gravante è il nuovo sindaco: ecco chi saranno i suoi consiglieri

Vito Gravante è il nuovo sindaco: ecco chi saranno i suoi consiglieri

4 gli esclusi. I 4 seggi di minoranza spartiti tra Nuovi Orizzonti e Senso Civico

martedì 2 giugno 2015, di Peppe Florio


GRAVANTE - 1395 voti. Suona così la vittoria di Vito Gravante, assessore tra il 2010 e il 2012 di Pietro Parente e con un palmarès che già lo ha visto in consiglio comunale, in maggioranza con Enrico Parente o in opposizione, dopo una sconfitta, nel 2005, contro Enrico Parente. Ha vinto “L’Unione”, la lista che è riuscita a raggruppare le liste sia dello stesso Gravante, che di Giuseppe Raimondo e Marcello Vaio. Un progetto verso il quale, per le modalità della genesi e per l’eterogeneità interna, in nessuna occasione abbiamo nascosto le nostre riserve, ma che ora, scelto dal popolo, dovrà dimostrare che ad avere torto fosse il sottoscritto, anche perché, dopo 3 anni di scioglimento, non ci si può permettere instabilità o impantanamenti amministrativi.

Ecco chi accompagnerà il sindaco Gravante in maggioranza:
Teresa Cerchiello (241 preferenze), Benito Palazzo (133 preferenze), Gabriella Parente (344), Giovanni Parente (333), Giuseppe Raimondo (264), Angela Simone (175), Marcello Vaio (223) e Domenico Zampone (121).

Esclusi dal consiglio comunale, invece, Anthony Pezzullo (primo non eletto), Antonella Diana, Mario Cantiello e Carmine Fava.

Tra i banchi della minoranza, invece, siederanno 2 rappresentanti di Nuovi Orizzonti e 2 di Senso Civico.
Ad accompagnare Federico Conte, candidato a sindaco di Nuovi Orizzonti, tra i banchi di opposizione (dove Conte ha seduto già tra il 2010 e il 2012) sarà Orsolina Petrella; con Enrico Petrella di Senso Civico, invece, siederà in minoranza Pasquale Carlino.

Da notare l’ingresso in consiglio di 4 donne (probabilmente un record per Grazzanise, che solo nel 2010 ne contava una), forse dovuto anche al nuovo sistema a doppia preferenza.

A restare a bocca asciutta, invece, La Svolta, che non arriva a sbloccare il seggio per un’80ina di voti, e Campi Stellati.

Peppe Florio

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout