Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Pagine scelte > "Smettiamo di affermare con superiorità che il mondo del Lager ci è (...)

27 gennaio: giorno della memoria

"Smettiamo di affermare con superiorità che il mondo del Lager ci è incomprensibile"

martedì 27 gennaio 2015, di redazione


Testimone 3:

Viaggiammo 5 giorni
Il secondo giorno
avevamo esaurito le provviste
Nel carro eravamo 89
più valige e fagotti
facevamo i nostri bisogni
sulla paglia
Avevamo molti malati
e 8 morti
Dalle prese d’aria
potevamo vedere nelle stazioni
i reparti di guardia
ricevere cibo e caffé
da personale femminile
I nostri bambini non si lamentavano più
quuando l’ultima notte passammo
dalla linea principale in un binario di raccordo
Avanzammo su un terreno piano
illuminato da riflettori
Poi ci accostammo a un edificio allungato
che sembrava un fienile
C’era una torre
e sotto un portale ad arco
Prima di oltrepassare il portale
la locomotiva fischiò
Il terreno si fermò
Gli sportelli dei carri furono spalancati
Comparvero Häftlinge con vestiti a strisce
e ci gridarono
Fuori svelti svelti
Il dislivello era d’un metro e mezzo
C’era pietrisco
I vecchi e i malati cadevano
sui sassi taglienti
Morti e bagagli furono scaraventati fuori
Poi ordinarono
Non toccate nulla
Donne e bambini di qua
Uomini dall’altra parte
Persi di vista la mia famiglia
La gente gridava dappertutto
i nomi dei congiunti
Li investivano a colpi di bastoni
I cani abbaiavano
Dalle torri di guardia
proiettori e mitragliatrici
erano puntati su noi
In fondo alla banchina
il cielo era colorato di rosso
L’aria era piena di fumo
un fumo riarso e dolciastro
Era il fumo
che da allora in poi sarebbe rimasto

Testimone 5:

Se oggi parliamo
con persone che non furono nel Lager
delle nostre esperienze
c’è sempre qualcosa
che rimane per loro incomprensibile
E tuttavia sono uomini
come quelli erano Häftling e guardia
Se eravamo in tanti
nel Lager
e se furono tanti
a portarci dentro
il fatto si dovrebbe capire
ancora oggi
Molti di quelli destinati
a figurare come Häftlinge
erano cresciuti sotto gli stessi principi
di quelli
che assunsero la parte di guardie
Si erano dedicati alla stessa nazione
impegnandosi per uno sforzo per un guadagno comuni
e se non fossero finiti Häftlinge
sarebbero potuti riuscire guardie
Smettiamo di affermare con superiorità
che il mondo del Lager
ci è incomprensibile
Conoscevamo tutti la società
da cui uscì il regime
capace di fabbricare quei Lager
L’ordine che vi regnava
ne conoscevamo il nocciolo
per questo riuscimmo a seguirlo
nei suoi ultimi sviluppi
quando lo sfruttatore poté
esercitare il suo potere
fino a un grado inaudito
e lo sfruttato
dovette arrivare a fornire
la cenere delle sue ossa

Häftling = prigioniero

da: L’Istruttoria, di Peter Weiss

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout