Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Lettere in Redazione > La Cerchiello non gradisce i nostri articoli, fosse una volta

La Cerchiello non gradisce i nostri articoli, fosse una volta

venerdì 30 maggio 2014, di redazione


Spett.le Direttore di Grazzaniseonline,
in riferimento all’articolo apparso sul suo sito in data 29/05/2014,ancora una volta mi trovo ad intervenire a rigurado di notizie riportate forse in malafede e quidi tengo a precisare che i ringraziamenti a Giuseppe Raimondo, Dirigente Nazionale del PSI, sono d’obbligo in quanto come avvenuto alle scorse elezioni politiche il PSI ha stretto un patto federativo con il PD…….e sarebbe da presuntuosi non ringraziare colui che da sempre ha mostrato la propria forza elettorale in termini di consensi in ogni tornata elettorale.
Allo stesso tempo è da condannare il comportamento di alcuni dirigenti, Ciliento e Zito,che insieme alla sottoscritta e ai dirigenti della locale sezione del PSI avevano costituito un “Comitato elettorale”,in quanto cointeressati alla campagna elettorale, e senza alcuna comunicazione né alla sottoscritta né agli altri dirigenti hanno abbandonato il succitato comitato e soprattutto non hanno collaborato ad alcuna iniziativa programmata (e per fortuna ci son anche altri dirigenti di altro partito che posson testimoniare)……..e alle prime ore dell’alba del 26/05 si sono visti i risultati in termini di preferenze per il loro candidato Cozzolino: 72 alla faccia delle 90 tessere sventolate e decantate…….si prenda atto che per loro non c’è legittimazione elettorale. Mentre i risultati per i candidati Picierno,Serpillo,Caputo, Pittella sono stati più che soddisfacenti:IN POLITICA CONTANO SOPRATTUTTO I VOTI.
A riguardo della presa di distanza dal comportamento di alcuni dirigenti, pur condannone quello del dirigente Abbate (anche se portato all’esasperazione per il comportamento di un gruppo di tesserati come ampiamente documentabile), condanno ancor di più anche e soprattutto quello di altri. Ma per queste cose ci sono gli organi competenti di Partito e Organismi del nostro Stato a far chiarezza……Ma nessuno passi per vittima!
Inoltre, la invito a non far alcuna ironia sui regolamenti del nostro Partito, perché anche lei è un tesserato, in quanto gli stessi sono a garanzia di tutti gli iscritti.

Grazzanise,30/05/2014
Teresa Cerchiello

***

Breve replica:

Gent.ma Segretaria
Eccoci di nuovo a polemizzare sul sesso degli angeli per divertimento, spero non fastidio, dei lettori. Ma giacché mi tira in ballo, avendo inviato a più di una testata le sue “precisazioni” e averle fatte diffondere sui social network, non posso che accettare l’invito.
1) Lei si vede costretta – dice – a intervenire nuovamente per “notizie riportate forse in malafede”. Visto che tra noi non intercorrono che rarissimi e formali rapporti non le consento di fare tali affermazioni. Inutile dire che questa motivazione comportamentale mi è totalmente estranea, giacché inasprita com’è non sarebbe disposta a riconoscermelo. Probabilmente è piuttosto una sua caratteristica considerato che come al solito prende ‘asso per figura’.
2) Questione Raimondo: si vada a leggere tutti i post fatti in passato, non da lei, su Fb e poi mi faccia sapere.
3) Il “comportamento di alcuni dirigenti”: che c’entra con l’articolo ‘incriminato’? lei si sofferma su polemiche ispirate, accese, suscitate, provocate, alimentate da persone che la circondano e di cui inconsapevolmente (?) si nutre.
4) Quanto ai risultati di cui va fiera e giustamente soddisfatta, anch’io ho votato qualcuno dei candidati che lei cita. Ascrive anche il mio voto e quello dei miei familiari al suo orticello? Sarebbe prudente non fare aridi calcoli numerici.
5) Le sarà sfuggito che io non ho fatto i nomi dei due dirigenti coinvolti nella quasi-rissa. Per carità di patria. Per vergogna. Chissà? Dice di condannare il comportamento di uno di loro. Ma è quello che le chiede la cosiddetta minoranza, perché non glielo dice?
6) Ultimo punto, la mia presunta ironia sui regolamenti. Dove l’ha letta? Dove è adombrata? Ho parlato di reiterati richiami allo statuto. Devo spiegarle che l’aggettivo-participio significa ‘ripetuti’, ‘replicati’? I suoi almeno quattro cenni a norme statutarie (a parte lo spirito complessivo) non sono una reiterazione?
Comunque, al di là del contenuto della sua lettera continuo a percepire una animosità, frutto di quella ragnatela di odio che l’ha irretita. Cerchi, se mi è consentito un consiglio, di aprire gli occhi e di liberarsi di questi veli che le impediscono una visione più obiettiva della situazione in cui si è cacciata e in cui, consapevole o meno, ha cacciato il circolo.
Lei poteva essere la segretaria di tutti, ha scelto di essere la segretaria di pochi, l’immagine pulita di chi vuole fare un gioco sporco. Contenta lei! Ma, per favore, eviti di fare appunti che non stanno né in cielo né in terra. Sia meno irruenta, meno acriticamente aderente allo statuto e più attenta alle altrui sensibilità e passioni. Non si può dirigere solo a furia di norme. Non faccia come Brenno rispetto a una parte del circolo che ha la stessa consistenza della sua.
Cordialmente
frates

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout