Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Lettere in Redazione > Un lettore lontano chiede maggiore informazione dal paese d’origine

Un lettore lontano chiede maggiore informazione dal paese d’origine

sabato 17 maggio 2014, di redazione


Salve, io sono un originario di Grazzanise.
Vivo all’estero da 45 anni, seguo sempre sul Web notizie riguardanti il mio paese di origine.
Ma pero’ devo constatare che le notizie vengono raramente aggiornate, si ritrovano sempre le medesime cose.
Sarebbe interessante avere almeno settimanalmente delle nuove notizie in generale.
Perché ci sono tanti emigranti che amano essere informati di cosa avviene nel paese di origine.
In Svizzera dicono che la critica é costruttiva, ed aiuta a migliorarsi. Mi auguro che anche voi responsabili di Redazione vogliate prendere in considerazione questo suggerimento.

Cordiali saluti e buon lavoro
Izzo Giuseppe.

***

Una breve replica:

Gent.mo Giuseppe,
La ringrazio per l’attenzione e rispondo alla sua giusta osservazione. Potrei cavarmela con una battuta proverbiale dicendo che “nessuna nuova buona nuova” visto che sono le cattive notizie che riempiono le pagine dei giornali. Tuttavia mi rendo conto che una simile risposta equivarrebbe a sfuggire alla questione che lei pone con tanto garbo.
Partiamo col ribadire un concetto già illustrato in passato: grazzaniseonline non è una testata giornalistica e non ha una redazione come comunemente la si intende per cui non ha la possibilità di attingere alle notizie di agenzia. Il sito è gestito da chi scrive con contributi saltuari di qualche lettore. E chi scrive, avendo una certa età, non può fare più di quanto fa e sta seriamente pensando di cedere a qualche volenteroso il compito di continuare.

Ma, a parziale, parzialissima attenuante, vorrei dire che l’esiguo numero di articoli (che pure ha superato da un pezzo i tremila) è dovuto anche alla scarsità di ‘avvenimenti’.
La vita politica si riduce a sporadiche iniziative di una sezione e di un paio di liste civiche. Il Comune è commissariato, more solito, e buona parte del vecchio ceto politico è sotto inchiesta. Di sviluppo economico nemmeno a parlarne, anzi si assiste a una regressione. La disoccupazione ferisce mortalmente il tessuto sociale. Il commercio langue, l’edilizia è sospesa. L’aeroporto è diventato una chimera. Lo sport è stato distrutto. Il degrado ambientale ci circonda da tutte le parti. Le malattie ci stanno accoppando. C’è un notevole impoverimento complessivo con fuga dei giovani verso migliori opportunità. Una volta emigrava, con tutto il rispetto, una fascia di popolazione con modesta istruzione e preparazione tecnica, oggi vanno via i laureati e sul lungo termine questo è un danno incalcolabile sotto tutti i punti di vista, culturale, sociale, politico.
La vita del paese risente dei fenomeni suddetti. Fortunatamente c’è qualche associazione che fa del suo meglio per resistere al decadimento generale. Le notizie riguardanti questo aspetto della realtà sono perciò un po’ più numerose. Nel suo piccolo, il sito è lo specchio di questo sbilanciamento.
In più siamo soggetti a veri e propri ostracismi o ‘disattenzioni’. Ad esempio, il mondo ‘politico’, che è il più sensibile all’attenzione dell’informazione, a volte trova un motivo di merito nell’escluderci dalle sue comunicazioni. Il torto non si fa a questo portale ma ai suoi lettori. E’ una storia che si ripete da sempre: la politica è facile al risentimento e al livore. Tutto questo la dice lunga sulla natura cosiddetta democratica di chi ci ha amministrato o di chi aspira a farlo.

Insomma se “le notizie vengono raramente aggiornate”, con mio grande rammarico soprattutto per le persone lontane (posso assicurarle che ci leggono da tanti paesi esteri), è certamente e prima di tutto a causa di inadeguatezza propria ma anche per modesta vivacità del nostro paese. Lei lo ha lasciato da 45 anni ma è come se l’avesse fatto ieri.

Confido, comunque, nella sua gradita attenzione, assicurandola sulla nostra buona volontà di migliorare questo portale.
frates

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout