Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Sport > Il Real Grazzanise cede al Casavatore

Il Real Grazzanise cede al Casavatore

domenica 13 marzo 2011, di redazione


Il Casavatore conferma il suo primato nel girona A del Campionato di Prima Categoria sul difficile campo del Grazzanise, battendo i padroni di casa per 1 a 0 grazie a un rigore trasformato al 28’ del secondo tempo.
Una sconfitta contro i primi della classe si poteva mettere in conto alla vigilia ma il Real Grazzanise ha avuto difficoltà ad accettarla per come si sono messe le cose sul campo.

Nel primo tempo le due squadre si sono affrontate senza produrre rilevanti azioni offensive con i rossoblù a condurre il gioco e gli ospiti a controllare e partire di rimessa, ma con i portieri sostanzialmente inoperosi.
Alla mezz’ora un episodio determinante per le sorti della gara. L. Parente s’involava verso la porta avversaria e veniva atterrato ai limiti dell’area. Alla sua reazione verbale l’arbitro lo espelleva tra le proteste del pubblico.
Il primo tempo finiva senza eccessivi pericoli per l’una e l’altra squadra.

Il secondo tempo iniziava sotto la pioggia che rendeva ancora più pesante e scivoloso il terreno di gioco. Il match si faceva vibrante. Il Real, nonostante l’inferiorità numerica, aumentava l’intensità agonistica delle sue azioni ma dopo sei minuti perdeva un altro attaccante, A. Parente, per infortunio, sostituito da S. Sessa. Ciononostante i padroni di casa continuavano ad attaccare riuscendo a rendersi pericoli in più di una occasione. Al 10’ F. Rosolino eseguiva una insidiosa punizione dal limite che veniva respinta, riprendeva M. Raimondo che lasciava partire un bolide che sfiorava il bersaglio. Al 17’ ancora Rosolino dall’angolo sinistro dell’area tirava poco sopra la traversa. Un minuto dopo Raimondo era sostituito da L. Ravo.

Il match si faceva sempre più intenso. L’arbitro era costretto a interrompere il gioco più volte e non sempre le sue decisioni erano approvate dal pubblico. Al 24’ espelleva per proteste l’allenatore degli ospiti. La partita proseguiva molto nervosa e le condizioni del campo non favorivano schemi di gioco efficaci. Il Real insisteva sulla fascia sinistra, dove Giusti si produceva in numerose discese e crossava inutilmente al centro non trovando compagni pronti ad assecondarlo.

Spesso succede che quando una squadra attacca disordinatamente e senza esito finisce col subire il gol. Così è accaduto al Grazzanise. Su un capovolgimento di fronte finivano a terra un attaccante del Casavatore e il suo controllore rossoblù. Per l’arbitro era rigore e a nulla sono valse le protese dei locali che invece pretendevano una punizione a favore. Fatto sta che il Casavatore passava in vantaggio su esecuzione del numero 7 Aprea.
L’ultima parte della gara vedeva uno svolgimento confuso, nervoso, con falli a ripetizione e accenni di rissa che in definitiva favorivano la squadra in vantaggio.

Per il Grazzanise una sconfitta che lo ricaaccia verso la parte bassa della classifica. Il Casavatore si conferma una squadra robusta. In alcuni frangenti è stato anche messo in difficoltà ma oggi i rossoblù erano più ardore che lucidità e avevano le armi spuntate dopo la perdita dei due attaccanti. Un pareggio sarebbe stato un risultato più appropriato all’andamento della gara, ma il calcio è fatto anche di episodi.

Formazioni:
Real Grazzanise: Coppola, Antropoli, Del Vecchio, Di Bona, Colonna, Giusti, Parente A., Rosolino, Raimondo, Errico, Parente L.. (Petrella G., Ravo, Contestabile, Parente G., Parente F., Sessa, Rauso)

Casavatore: Bianco, Russo, Pignatelli, Magliolo, Massolivo, Meroni, Aprea, Feniglio, Leucoio, De Falco, Germano (Maglione, Marigliano, De Rosa, D’Angelo, Capparelli, Bauduin, Vassallo)

Rete: Aprea (28’ st)

frates

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout