Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Il cons. Mario Ambrosca scrive a Gianfranco Fini

Il cons. Mario Ambrosca scrive a Gianfranco Fini

La lettera è stata pubblicata stamattina sul sito di "Generazione Italia"

giovedì 7 ottobre 2010, di Luigi Pezzera


Numerosi esponenti della politica locale di Terra di Lavoro, in questi giorni, stanno muovendo i primi passi verso il costituente partito "Futuro e Libertà", nato dopo la ormai nota scissione (o megio espulsione) di parlamentari vicini al Presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini.

Tra questi, uno dei più attivi, è il consigliere comunale con delega alle politiche giovanili del comune di Cancello ed Arnone Mario Ambrosca.

Dopo aver annunciato in consiglio comunale la sua appartenenza al movimento politico "Futuro e Libertà", ora guarda aventi e, carta e penna alla mano, scrive una lettera al Presidente della Camera e leader di Futuro e Libertà Gianfranco Fini.

Questo il testo della sua missiva:

"Caro Presidente, è ufficialmente nato Futuro e Libertà per l’Italia. Devo dire che il nome di questo nuovo soggetto politico a me piace tantissimo e piace ancor di più perché chi Le scrive vede davvero poco futuro e poca libertà. Chi Le scrive è una persona che crede ancora nella politica, quella fatta dagli uomini (veri) per la gente, la politica, quella che cerca di unire e non dividere, quella che anima le sezioni, ma soprattutto quella che si fa per migliorare un paese (si, dovrebbe essere scontato ma oggi non lo è). In Italia oggi si assiste ad un totale decadimento dei valori della politica, l’astensionismo è ai massimi storici e se si domanda ad un giovane: chi è un politico? Cosa fa? Probabilmente la risposta sarà che il politico è una persona che ha poca voglia di lavorare e mi fermo qua. È quindi più che mai necessario invertire la rotta, è opportuno scendere di nuovo in mezzo alla gente a parlare dei problemi della gente, dei problemi di un’Italia che soffre e mi creda c’è poca consapevolezza di questo. Futuro e libertà deve essere un partito a forte connotazione territoriale, una forza che nasce dal basso e deve essere il mezzo attraverso il quale i giovani dovranno riappropriarsi della politica entrando nel pieno della discussione politica, dalla quale per troppo tempo sono stati tenuti fuori dal politicuccio nominato di turno. Abbiamo assistito, come spettatori, ad un confronto politico sterile e improduttivo, di battaglie personali e grottesche. Le aspettative che gli iscritti nutrono nei confronti del nuovo partito sono molteplici, innanzitutto una vera battaglia per la legalità in Parlamento, è solo da qui che si può ricominciare ad avere credibilità, una spinta verso le riforme, delle quali il nostro paese ha un disperato bisogno, la giustizia, ed anche il meridione d’Italia, avere il coraggio di includere seriamente nell’Agenda politica anche la situazione del sud Italia. Questo è quello che ci aspettiamo, uno shock, una rottura completa con quello che fino ad oggi ha fatto scendere il livello della dialettica politica ad un punto bassissimo che poco si addice al paese moderno e democratico che professiamo di essere. Quindi, caro Presidente, è giusto parlare di futuro ed è giusto parlare di libertà, abbiamo bisogno di sapere che il nostro futuro è più limpido di come lo vediamo adesso e solo in questo modo si potrà parlare di libertà, perché sapere che non c’è un’alternativa non ti farà mai sentire libero".

Cordialità Presidente

Mario Ambrosca - Consigliere comunale FLI Cancello ed Arnone (CE)

Luigi Pezzera

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout