Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Attualità > Fiume Volturno, un video per gli studenti casertani

Fiume Volturno, un video per gli studenti casertani

E dal 17 giugno l’edizione 2007 di ’NavigaVolturno’

venerdì 15 giugno 2007, di redazione


Prenderà il via il prossimo 17 giugno la seconda edizione di ’NavigaVolturno’, un tour alla scoperta del più importante fiume della Campania promosso dal Comitato provinciale del Coni con il sostegno della Provincia.

Le iniziative di valorizzazione del Volturno sono state presentate nella sala conferenze di Villa Vitrone dall’assessore provinciale all’Ambiente, Maria Carmela Caiola, e dal presidente del Coni, Michele De Simone. Presenti alla conferenza stampa il presidente della sezione Turismo di Confindustria Caserta, Francesco Marzano, e rappresentanti dei Comuni di Ruviano e Alvignano, ’territori che hanno particolarmente investito nel progetto - ha sottolineato De Simone - tanto che a Ruviano si sta realizzando un pontile di approdo che favorirà lo sviluppo di un turismo sostenibile legato al Volturno e alle barche tipiche usate per la sua discesa, i lontri’.

’Nell’ambito del NavigaVolturno - ha dichiarato l’assessore Caiola - la Provincia ha finanziato un programma di educazione ambientale, che prevede tra l’altro la realizzazione di un video sulle bellezze naturalistiche esistenti lungo il percorso del fiume. Il dvd sarà distribuito negli istituti scolastici di Terra di Lavoro, così gli studenti potranno conoscere meglio il Volturno, vera spina dorsale del nostro territorio, specchio delle difficoltà, ma anche delle tante potenzialità e risorse. Se i cittadini, a partire dalle nuove generazioni, impareranno a vivere di più il fiume, allora la loro azione di controllo sociale consentirà di migliorarne lo stato di salute’.

Proprio il monitoraggio delle acque del Volturno è stato al centro del progetto di studio condotto dalla Facoltà di Scienze ambientali della Seconda Università e illustrato agli organi d’informazione dal preside Paolo Pedone e dalla professoressa Daniela Ruberti: ’Gli studenti - ha spiegato Ruberti - hanno avuto l’occasione di osservare dall’interno l’ecosistema-fiume e ne hanno misurato l’indice di funzionalità fluviale (che definisce le condizioni in cui si trova il corso d’acqua): in base ai dati, il Volturno risulta non inquinato alla sorgente, situazione che tuttavia peggiora scendendo verso la foce’.

Portfolio

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout