Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Storia > Emigranti grazzanisani, echi di un esodo

Emigranti grazzanisani, echi di un esodo

sabato 2 marzo 2013, di redazione


A partire dalla fine dell’ottocento ma soprattutto nei primi anni del 1900 si sviluppò un intenso movimento migratorio verso le Americhe, in particolare verso gli Stati Uniti, che interessò tutta l’Europa, in particolare l’Italia.

Chi si avventurava verso l’altra sponda dell’Atlantico lo faceva con una forte determinazione, quella di fare fortuna, di cambiare la propria condizione, di sfuggire alle persecuzioni e alla fame. Un grosso contributo a quell’esodo fu dato dalle regioni meridionali a cui la raggiunta unificazione dello Stivale non aveva assicurato l’agognato benessere materiale.

Il punto di approdo nel Nuovo Mondo fu per molti Ellis Island, di fronte a New York.

Negli archivi elettronici di Ellis Island abbiamo trovato numerose schede di emigranti grazzanisani. Si tratta solo di una piccola parte seppure rappresentativa dei nostri concittadini andati a cercar fortuna verso i quattro angoli del mondo, nord e sud America, Europa, Australia. Con le informazioni trovate abbiamo redatto un nuovo fascicolo della collana Quaderni" che offriamo volentieri ai nostri lettori.

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout