Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Attualità > Solidarietà per i bambini del Centro Laila

Solidarietà per i bambini del Centro Laila

mercoledì 6 novembre 2013, di redazione


Il Centro Laila è un’Associazione di Volontariato Onlus operante sin dal 1984, che aiuta i bambini italiani e stranieri con difficoltà economiche e familiari. Fino ad oggi sono stati aiutati più di 1000 bambini.
Ogni giorno, il Centro accoglie ed assiste circa una cinquantina di bambini di cui alcuni vengono prelevati e riportati a casa con i pulmini del Centro dalle ore 6,00 alle ore 18,30/19,00, assicurando loro: la colazione, il pranzo, la merenda, la frequenza scolastica, il recupero scolastico, le attività sportive, le attività ludiche-ricreative, ecc., mentre altri bambini vengono accolti ed assistiti a tempo pieno.
La principale finalità del Centro Laila è “dare ai bambini l’affetto di una famiglia”. E’ per questo motivo che tute le persone che amano a solidarietà sono chiamate in campo per offrire la loro disponibilità ad aiutare i bambini con la loro presenza ed il loro affetto, offrendo, soprattutto, atti d’amore. A tal proposito il Centro è aperto a tutti d ogni persona è libra di entrare in contatto con questa bella realtà, attuando così “un’adozione a vicinanza”, ossia si ha la possibilità di seguire i bambini direttamente, stando con loro ogni volta che si desidera e provvedendo sia alle sue esigenze affettive che anche a quelle economiche.
Si tratta di bambini bianchi, neri, mulatti, ma tutti indistintamente bambini italiani perché regolarmente nati in Italia, e perché no, magari qualcuno di loro potrebbe diventare il “Balotelli” del domani.
Ma bando alle chiacchiere, c’è bisogno d’aiuto, di persone che si prendono a cuore il problema e con atti di amore e carità cristiana offrano il loro cuore per aiutare questi piccoli, ricordando il Vangelo di Matteo 25,31-46 Quando il Figlio dell’uomo verrà nella sua gloria con tutti i suoi angeli, si siederà sul trono della sua gloria. E saranno riunite davanti a lui tutte le genti, ed egli separerà gli uni dagli altri, come il pastore separa le pecore dai capri, e porrà le pecore alla sua destra e i capri alla sinistra. Allora il re dirà a quelli che stanno alla sua destra: Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo. Perché io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito, malato e mi avete visitato, carcerato e siete venuti a trovarmi. Allora i giusti gli risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo veduto affamato e ti abbiamo dato da mangiare, assetato e ti abbiamo dato da bere? Quando ti abbiamo visto forestiero e ti abbiamo ospitato, o nudo e ti abbiamo vestito? E quando ti abbiamo visto ammalato o in carcere e siamo venuti a visitarti?
Rispondendo, il re dirà loro: In verità vi dico: ogni volta che avete fatto queste cose a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me. Poi dirà a quelli alla sua sinistra: Via, lontano da me, maledetti, nel fuoco eterno, preparato per il diavolo e per i suoi angeli. Perché ho avuto fame e non mi avete dato da mangiare; ho avuto sete e non mi avete dato da bere; ero forestiero e non mi avete ospitato, nudo e non mi avete vestito, malato e in carcere e non mi avete visitato. Anch’essi allora risponderanno: Signore, quando mai ti abbiamo visto affamato o assetato o forestiero o nudo o malato o in carcere e non ti abbiamo assistito? Ma egli risponderà: In verità vi dico: ogni volta che non avete fatto queste cose a uno di questi miei fratelli più piccoli, non l’avete fatto a me. E se ne andranno, questi al supplizio eterno, e i giusti alla vita eterna».
Vogliate scusare questa lunga digressione, ma è importante rendere bene l’idea del “prossimo”
Le persone interessate possono contattare il Centro Laila chiamando il seguente numero: 0823 856262 dalle 7,00 alle 17,00.
CHIAMATE, VI ASPETTIAMO, ABBIAMO BISOGNO DI VOI!

Co. Sta.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout