Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Opinioni > A proposito del forum dei giovani di Grazzanise....

A proposito del forum dei giovani di Grazzanise....

giovedì 24 marzo 2011, di redazione


A seguito delle tante polemiche sul forum dei Giovani che non hanno risparmiato neanche le celebrazioni dell’unità d’Italia, esprimo tutta la mia spontanea stima e solidarietà a questa nobile e giovane istituzione Grazzanisana, raro esempio che ancora qualcosa si muove nel nostro paesello (ormai paesello fa rima con Brescello, essendo il paese degli articoli di giornale e dei manifesti).

Mi auguro vivamente che i consiglieri Massaro e Gravante siano fuori queste logiche e che Maggioranza e opposizione fuggano ogni strumentalizzazione dei giovani e delle loro idee e sogni.

SPARARE SUL FORUM DEI GIOVANI E’ SPARARE SUL FUTURO!!!

Chiedo perciò alle istituzioni l’uso di un linguaggio più corretto e consono alla civiltà di un comune.

Ricordo alla maggioranza che nell’esercizio delle sue funzioni è rappresentante non solo di chi l’ha votata ma di tutti i cittadini e che se vuole davvero essere "illuminata" si presti ad ascoltare critiche e suggerimenti purchè siano fatti nel rispetto di ciascuno e dei ruoli.

Chi non accetta critiche e si perde in monologhi o sfoghi unidirezionali proclama, anche senza volerlo, la dittatura difatto di un paese o il governo oligarchico.

Spero sia finita l’era dei contrasti degli anni 60 che dividevano il paese in due e spero realmente che ai soliti cognomi possano affiancarsi nomi di giovani talentuosi e volenterosi che vengono valutati non in quanto figli di....del partito di ...facente parte della lista....ma in base alla loro DISINTERESSATA voglia di fare....

Mi auguro questo mio invito non cada nel vuoto.....

PIENA SOLIDARIETA’ AL FORUM E MAGGIORE IMPEGNO DI TUTTE LE PARTI IN CAMPO. IL FORUM SIA IL LUOGO DEL DIALOGO E DELLA DISTENSIONE E CRESCITA CITTADINA PER I GIOVANI GRAZZANISANI CHE NON SI CHIUDONO NEL PAESELLO MA CHE LO RENDONO MENO TALE E PIU’ CITTA’.

GRAZIE AI DIVERSI PRESIDENTI E GIOVANI CHE LAVORANO CON IDEE DIVERSE A SERVIZIO DI UN UNICO SCOPO: L’UOMO.

Tiziano Stefano Izzo

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout