Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Spettacoli > Canzoni popolari proposte dagli ’Arianova’

Canzoni popolari proposte dagli ’Arianova’

giovedì 5 luglio 2007, di redazione


Caserta - Ieri sera, sul palco allestito al Belvedere di S. Leucio e davanti a un folto pubblico, si è esibito il gruppo Arianova, di Pignataro Maggiore, un complesso che da alcuni anni si dedica alla riscoperta e alla valorizzazione dei canti popolari legati alla tradizione contadina, in particolare di quella zona compresa tra Pignataro e Brezza, denominata appunto Arianova.

Lo spettacolo ha trovato spazio nel fitto cartellone del Leuciana Festival 2007, durante uno dei cinque appuntamenti dei Carnascialia, che vedono l’alternarsi dei principali gruppi di musica popolare della provincia di Caserta, ed è valso senza dubbio ad offrire ai bravi interpreti una platea e una risonanza più consone al loro impegno.

Il gruppo, composto da Giovanni Giordano, Lorenzo Giordano, Vincenzo Magliocca, Renato Nacca, Cecilia Palumbo, Lucio Palumbo, Peppe Rotolo e Giacomo D’Angiò, anche nelle vesti di presentatore delle proposte artistiche, utilizza strumenti musicali poveri della nostra tradizione quali il tamburello, la tammorra, il flauto, la zampogna, le castagnette, il triccheballacche, il putipù e altri attrezzi creati dall’inventiva popolare, come il ’violino dei poveri’, senza disdegnare la chitarra e la fisarmonica.

Il repertorio, come già accennato, comprende canti rigorosamente locali ed è incentrato su nenie, novene, tammurriate, serenate, sui temi, diremmo immortali, dell’amore, nelle sue molteplici rappresentazioni, e del duro lavoro dei campi, a cui si rifanno spesso i ritmi delle cantate (vedi il lavoro della battitura).

Gli Arianova riescono così a fare un prezioso lavoro di recupero antropologico con esiti sicuramente di alto livello. Per questo e anche per i momenti di spensieratezza che riescono ad offrire vanno incoraggiati e sostenuti.

La serata si è conclusa con l’esibizione molto apprezzata del complesso Corepolis che, partendo sempre dalle tradizioni popolari , sviluppa un repertorio originale e fortemente contaminato.

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout