Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Servizi > All’orizzonte la banda larga

All’orizzonte la banda larga

sabato 6 settembre 2014, di redazione


Molti avranno notato nei giorni scorsi lavori di messa in posa di un particolare cavo sotterraneo dal diametro ridotto, circa 2 cm. Si tratta di un cavo a fibra ottica, i cui “fili” hanno lo spessore di un capello.
Anche il nostro paese si avvia dunque ad essere servito da questa particolare forma di infrastruttura prevista da un bando del Ministero dello Sviluppo Economico, approvato dalla Commissione Europea, e che si avvale di un contributo della Regione Campania.
La Campania è la prima regione ad avviare il bando del Piano strategico nazionale per la banda ultra larga, con il Grande progetto "Allargare la rete banda larga e sviluppo digitale in Campania", pari a 122 milioni.
Il piano prevede la copertura entro il 2015 di 119 Comuni della Campania. Nelle zone servite si potranno sfruttare collegamenti con velocità da 30 a 100 Megabit al secondo. Saranno circa 1 milione e 200 mila le unità immobiliari interessate.
Per questi lavori la Regione ha impegnato 35 milioni di euro e prevede l’occupazione diretta di 180 persone (progettisti, tecnici, operai) impegnate in 90 cantieri mobili per la realizzazione di reti in fibra ottica e circa 300 cantieri per l’installazione di apparati elettronici di varie tipologie.
Il beneficio occupazionale derivante dall’intervento vedrà l’impiego diretto di circa 1.000 occupati per quasi 3 anni nei settori impiantistico, civile, elettronico e telecomunicazioni, oltre l’indotto a lungo termine che le infrastrutture di rete sono in grado di creare, a partire dai produttori di apparati, dagli operatori di TLC e ai lavori con competenze ICT.

Come si è visto nei giorni scorsi, la ditta esecutrice per conto della Telecom, ha proceduto alla posa in modo veloce, grazie alla maneggevolezza del cavo (1 km di fibra pesa meno di due chili) sfruttando la canalizzazione già esistente, con conseguente irrisoria effrazione del suolo e minimo deterioramento della pavimentazione stradale.

Si avvicina perciò il momento in cui anche noi potremo usufruire di servizi multimediali di ultima generazione. La banda larga permette un accesso veloce a tali servizi per i cittadini, le istituzioni locali e le imprese. I cavi in fibra ottica sono in grado di trasportare una maggiore quantità di dati alla velocità della luce. Sono al riparo da degradazioni dovute alla distanza e agli agenti atmosferici. In pochi secondi si possono caricare album fotografici, film e contemporaneamente navigare senza rallentamenti. Grazie alla banda larga si potrà fruire di film senza interruzioni e di comunicazioni più efficienti (skype). Gli appassionati di musica potranno ascoltare e scaricare brani nello stesso tempo. Si potrà giocare in maniera molto più fluida.
Questi ed altri vantaggi sono assicurati dalla rete a larga banda, ovviamente a costi superiori agli attuali, ma essere al passo con i tempi e non rimanere esclusi dalle nuove possibilità di comunicazione merita qualche sacrificio in più.

frates

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout