Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Agenda 21, un anno di lavoro

Agenda 21, un anno di lavoro

venerdì 11 maggio 2012, di redazione


Santa Maria la Fossa - Nella mattinata di oggi 10 maggio, presso la Biblioteca Comunale di Santa Maria la Fossa, si è tenuta una conferenza stampa sul primo anno di attività di Agenda 21 Locale. Sono intervenuti il Sindaco, dott. Antonio Papa, e l’Assessore all’Ambiente e alla Protezione Civile, Franco Cepparulo, per l’Amministrazione, l’arch. Alfonso Cantelli, responsabile del progetto Agenda 21 Locale, il regista Diego D’Ambrosio, autore del cortometraggio dal titolo “Principio inverso”, realizzato nel paese con persone del luogo sul tema del riciclo dei rifiuti. Ha coordinato l’incontro l’avv. Antonio Gaudiano.

Dopo il saluto del primo cittadino e una breve introduzione da parte dell’Assessore all’Ambiente che ha sottolineato la collaborazione con le istituzioni scolastiche sul tema dei rifiuti, è intervenuto il responsabile del progetto, l’arch. Cantelli, il quale ha illustrato le origini e le ragioni di Agenda 21 che si rifà alla Carta di Rio de Janeiro del 1992 e alla Carta delle Città Europee per uno sviluppo durevole e sostenibile elaborata durante la prima conferenza europea ad Aalborg nel 1994.

L’assetto locale di Agenda 21 rappresenta l’unione delle idee e delle iniziative per lo sviluppo di una politica del territorio che sia sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale. Tutte le scelte operate in questo senso devono essere improntate ai principi di sostenibilità e al miglioramento della qualità della vita.
Per far ciò vengono coinvolti più soggetti in un Forum aperto, di cui sono punti fermi la scuola e la Protezione Civile. Tale forum è suddiviso in “sottotavoli” settoriali a seconda delle specifiche azioni da intraprendere ed è aperto alla collaborazione della collettività.
Una serie di azioni volte a sensibilizzare i cittadini è stata intrapresa, in particolare è stata ricordata la somministrazione di un articolato questionario agli alunni delle scuole con l’obiettivo di sviluppare la percezione dell’ambiente come sviluppo.

La prof.ssa Romagnuolo, in rappresentanza delle istituzioni scolastiche, ha confermato l’impegno su questo particolare aspetto dell’educazione e ha ricordato alcune iniziative didattiche come una rappresentazione teatrale sul tema e la realizzazione di manufatti con materiali di riciclo.

Al termine il giovane regista Diego D’Ambrosio ha illustrato il significato del cortometraggio “Principio inverso”, prodotto da JAMMITOKI FILM che si propone di promuovere la politica ambientale dell’Amministrazione. Attraverso la rappresentazione del degrado lo spettatore dovrebbe prendere coscienza della necessità di un ambiente più sano e più bello in vista di una migliore qualità della vita, di una valorizzazione delle ricchezze ambientali ed artistiche e di attività lavorative di eccellenza (allevamento della bufala). L’ottimo livello artistico dell’opera è stato apprezzato dai presenti che l’hanno potuta ammirare in anteprima.

A margine della conferenza il sindaco Papa ha tenuto a rimarcare l’impegno dell’Amministrazione sul fronte della cultura e della valorizzazione del territorio sfruttando tutte le possibilità che si presentano. In quest’ottica si pone il sostegno all’ultima pubblicazione dello studioso Giancarlo Bova dal titolo “I più antichi documenti di S. Maria la Fossa (Greci ed Ebrei, XII-XVI sec.)” da poco in libreria e che sarà presentato l’8 giugno prossimo a Capua nella sala Capecelatro del Palazzo Arcivescovile.

frates

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout