Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Servizi > Pezzera: sul poliambulatorio "sciacallaggio politico"

SERVIZI

Pezzera: sul poliambulatorio "sciacallaggio politico"

sabato 4 luglio 2009, di redazione


Grazzanise - Monta la polemica sulla vicenda del poliambulatorio a Grazzanise. Come i lettori sanno gli uffici hanno chiuso i battenti dall’8 giugno dopo che eranto già state sospese le prenotazioni. I medici specialisti svolgono temporaneamente il loro lavoro presso gli studi di alcuni medici di base (i dr. Tescione, Negro e Perillo).

Nei giorni scorsi il Circolo locale del Partito Democratico ha chiesto con una lettera aperta al Sindaco di utilizzare i suoi poteri per risolvere il problema.

A stretto giro di posta è apparsa ieri su un giornale locale la dichiarazione del primo cittadino secondo il quale tutto si è accomodato poiché l’ente ha deciso di assumersi l’onere dell’affitto dei locali di Via C. Battisti.

A questa dichiarazione fa seguito oggi una presa di posizione del consigliere comunale Raffaele Pezzera, che è anche dipendente della direzione Asl di Castelvolturno, il quale contesta totalmente la versione del Sindaco.

In merito alle dichiarazioni puramente propagandistiche del Sindaco Parente riguardo al suo intervento nella vicenda del poliambulatorio, - afferma Pezzera - non ci vuole molto a capire che questo da Grazzanise non è mai andato via. Gli specialisti, che prima erano allocati presso gli uffici di via Cesare Battisti, sono stati spostati negli ambulatori medici di Grazzanise e Santa Maria La fossa, come da calendario affisso presso l’ufficio sanitario".
Fatta questa premessa, il consigliere va più nel concreto: "L’unico servizio che era stato interrotto, il più importante e che sta creando più disagi ai cittadini, è quello delle “prenotazioni”. Riguardo a ciò la verità è che il Sindaco Parente ha sulla sua scrivania da mesi e mesi varie lettere di richieste di disponibilità di locali comunali per l’espletamento di tale servizio, ma per motivazioni che non ha mai spiegato alla popolazione, ha sistematicamente ignorato tali richieste".
A questo punto Pezzera dà la sua versione sull’incontro avvenuto tra il Sindaco e il direttore sanitario del distretto di Castelvolturno, Enzo Caporale: "Lo scorso mercoledì il Direttore del Distretto Sanitario e il Sindaco si sono incontrati per discutere solo di tale disponibilità affinché la popolazione potesse effettuare le prenotazioni, come d’altronde hanno già fatto con maggiore celerità il sindaco di Santa Maria la Fossa Antonio Papa (il servizio anagrafe e prenotazione partirà il 13 luglio) e quello di Cancello ed Arnone Pasqualino Emerito. Il Sindaco di Grazzanise sta cercando di cavalcare la vicenda, con una spiacevole tecnica di sciacallaggio politico, cercando di far credere a tutti di essere il “salvatore”. Al Sindaco voglio ricordare che i cittadini non sono stupidi e hanno già dato il loro giudizio sulla vicenda”.

Al di la di questa querelle, una cosa è evidente. Sui servizi essenziali, e la questione del poliambulatorio è emblematica, il mondo politico grazzanisano non solo è diviso ma appare quasi del tutto assente. Questo è uno di quegli argomenti che avrebbe richiesto una maggiore unità di intenti e il coinvolgimento di una popolazione che non aspettava altro che un segnale unitario dai propri esponenti politici. Una popolazione alla quale, al contrario, si ricorre quando si tratta di perseguire oscuri interessi personali.
Intanto, a meno di novità, la gente, in particolare gli anziani, è costretta a recarsi a Capua o Castelvolturno per le prenotazioni, o, prossimamente, a S. Maria La Fossa.

frates

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout