Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Religione > In festa per la 1° Messa di Don Giovanni

In festa per la 1° Messa di Don Giovanni

martedì 5 giugno 2007, di kore


Grazzanise- Figli di comunità cristiane alla ricerca di segni concreti della speranza e padri chiamati a mostrare a ogni uomo il volto più autentico di Dio, quello dell’amore. Se questo è il profilo attuale di chi decide di consacrare la propria vita nel ministero sacerdotale è ben comprensibile la festa che anima ogni diocesi in occasione delle ordinazioni di nuovi preti.

Festa che ieri ha riguardato da vicino la comunità grazzanisana, stretta intorno al novello presbitero Giovanni Palladino, ordinato sacerdote ad Avellino nel corso di una toccante cerimonia lo scorso 20 Maggio, e tornato nel “borgo natio” per celebrare la sua prima Messa.

Il giovane religioso, nato a Grazzanise nel 1973, ha trascorso la sua adolescenza all’ ombra del locale Santuario di Montevergine, seguito nella sua formazione spirituale dalla defunta zia Cristina, che del santuario mariano era custode. A 17 anni, dopo un cammino di discernimento al termine del quale si è palesata la vocazione religiosa, Giovanni entra in convento a Ceccano (Fr), nell’ ordine dei Passionisti, poi si sposta a Morione (Rm) per il noviziato. Completa quindi gli studi con la laurea in Teologia presso l’ Università di San Giovanni in Laterano a Roma e a questo punto avviene un “cambio di rotta”: il giovane frate si rende conto, nel corso degli anni e del suo percorso di vita, di aver maturato una spiccata vocazione al sacerdozio, per cui cambia ordine religioso e termina il suo percorso vocazionale al Seminario Regionale di Posillipo, dove viene seguito dai padri spirituali della Diocesi di Avellino.

Il resto è storia dei giorni nostri: il 20 Maggio 2007 Giovanni Palladino è diventato “don” e domenica ha celebrato l’eucaristia per la prima volta a Grazzanise, tra la sua gente, felice e orgogliosa di avere nuovamente tra sé un “prescelto”.

Per l’occasione l’ amministrazione comunale, in comunione d’intenti con la Chiesa locale, ha organizzato grandi manifestazioni per il novello sacerdote, il quale, accolto presso il Santuario di Montevergine alle 17:00 si è recato in corteo lungo Via Lauro, accompagnato dalle istituzioni, dalle autorità civili e religiose, locali e non, e naturalmente dal popolo festante, nella Chiesa Madre, dove ha condiviso la sua gioia attraverso il Pane di Vita.

Dopo i festeggiamenti, don Giovanni è ritornato ad Avellino dove, a metà luglio, gli verrà affidata ufficialmente da Sua Eccellenza Monsignor Francesco Marino, Vescovo di Avellino, la parrocchia di Mercogliano.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout