Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Politica > Commissioni straordinarie: per gli Interni l’esempio di Grazzanise in (...)

Commissioni straordinarie: per gli Interni l’esempio di Grazzanise in materia ambientale è particolarmente significativo

venerdì 28 marzo 2014, di redazione


Il Ministro dell’Interno ha emanato in data 13 marzo 2014 la Direttiva generale per l’attività amministrativa e la gestione relativa all’anno 2014 che definisce le priorità politiche, gli obiettivi e i risultati attesi dall’azione del Ministero.
Al capitolo “Tutela della legalità negli Enti locali” è scritto che “la particolare rilevanza che riveste per l’Amministrazione dell’Interno il tema del ripristino della legalità nei territori interessati da problematiche di infiltrazione della criminalità organizzata negli Enti Locali ha imposto anche per l’anno 2013 lo svolgimento di un attento monitoraggio delle attività svolte dalle commissioni straordinarie, alle quali spettano poteri di intervento finalizzati a ricondurre nell’alveo della normalità la gestione delle realtà territoriali interessate”.
[…]
"La gran parte degli organi straordinari si è trovata ad operare in un contesto socio-ambientale caratterizzato dal deterioramento delle istituzioni democratiche e da un generalizzato scetticismo della popolazione, che ha manifestato una sostanziale sfiducia sull’efficacia dell’intervento statale. Tutte le gestioni commissariali hanno profuso il massimo impegno, dando impulso ad una serie di attività nei diversi settori dell’Amministrazione, con interventi mirati, finalizzati:
• alla riorganizzazione dell’apparato burocratico, talora in parte responsabile del condizionamento dell’ente;
• al miglioramento dei servizi all’utenza, con l’intento di accrescere l’efficacia dell’azione amministrativa e rilanciare l’efficienza della produttività economica dell’ente danneggiata dalla penetrazione della criminalità organizzata nella sua gestione;
• al contenimento del fenomeno dell’abusivismo edilizio;
• alla migliore utilizzazione dei beni confiscati alla criminalità organizzata;
• al recupero di un corretto rapporto con la cittadinanza, improntato a principi di legalità e rispetto delle regole, quali valori fondanti della convivenza civile.

In materia ambientale, tra le tante iniziative avviate, particolarmente significativa è stata quella assunta dalla commissione straordinaria del Comune di Grazzanise (Caserta) che, unitamente ad altri Comuni della stessa Provincia (Calvi Risorta, Capua, Sparanise e Santa Maria La Fossa), ha elaborato un piano operativo, volto a ridurre le conseguenze negative della produzione e della gestione dei rifiuti sulla salute umana e sull’ambiente, attraverso il contenimento dei materiali di scarto prodotti nei Comuni aderenti all’iniziativa, la riduzione dell’impatto ambientale connesso alla produzione e alla gestione dei rifiuti ed il rafforzamento del valore economico degli stessi".

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout