Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Sport 2017/18  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Interviste > Soddisfazione dell’Ass. Tre Grazie per la mostra di foto d’epoca

Soddisfazione dell’Ass. Tre Grazie per la mostra di foto d’epoca

sabato 13 dicembre 2008, di redazione


Grazzanise - E’ ancora viva l’eco suscitata dalla mostra di fotografie d’epoca chiusa qualche giorno fa. C’è gente che continua a dirsi disposta a cercare documenti per un auspicato nuovo appuntamento. Questo gratifica senza dubbio gli organizzatori per l’impegno che hanno dovuto mettere nella preparazione. In un incontro a margine della manifestazione abbiamo rivolto alcune domande al Coordinatore dell’Associazione Tre Grazie, prof. Michele Petrella:

Avete avuto problemi a preparare la mostra delle foto?

JPG - 30.2 Kb

La mostra fotografica appena conclusa non ha avuto un percorso semplice. E’ stata proposta dal nascente gruppo giovani ed è stata caldeggiata ed approvata dal Coordinamento nel mese di marzo e successivamente divulgata fra i soci e i cittadini col passaparola e attraverso il sito dell’Associazione. A distanza di qualche settimana è iniziata la raccolta, ma nel primo periodo è stata poco fruttifera, solo qualche foto, anzi molte volte venivamo accolti con scetticismo se non addirittura con sospetto, al punto tale che si stava quasi per abbandonare l’idea. Dopo le vacanze estive si è deciso, anche se con poche fotografie, di portare avanti l’iniziativa e di riprendere la raccolta girando nelle case. Un po’ alla volta abbiamo trovato maggiore disponibilità e il numero delle foto è andato aumentando, per cui possiamo dire che il lavoro veramente fruttifero è stato fatto a partire dagli inizi di settembre, anche se il periodo precedente ci è servito molto come esperienza.

A manifestazione conclusa che bilancio si può trarre?

Io credo che il bilancio sia stato positivo e mi considero, anzi ci consideriamo, soddisfatti per quanto e come si è realizzata l’iniziativa.

Alla presentazione non c’era molto pubblico, però

Anche la mostra ha avuto due fasi: durante la giornata inaugurale, che si pensava più affollata, erano presenti poche persone e, fra le autorità, solo l’assessore alla cultura, la preside Itala Sterpetti e la gradita ed inattesa presenza del nuovo segretario comunale, la dott.ssa Noemi Spagna Musso; nei due giorni successivi invece l’affluenza è andata via via aumentando, molte persone o perché informate dagli organi di stampa e dal sito locale o dai parenti, sono venute anche da fuori; alcune persone sono ritornate una seconda ed anche una terza volta accompagnate da figli, nipoti o amici e vedevo con emozione come additassero questa o quella fotografia.

La mostra è stata, dunque, un successo?

Durante la mostra si sono incontrate casualmente persone che non si vedevano da tempo, quindi ritengo che la mostra sia andata anche oltre le aspettative perché, alla funzione specifica di far rivivere il nostro passato attraverso le foto dei nostri padri si è unito anche un ruolo “socializzante”. Quasi a chiusura della mostra, è entrata un’arzilla vecchietta di 90 anni che, appoggiandosi al bastone ed accompagnata dai nipoti che già erano venuti, additava con gli occhi lucidi questo e quel volto ricordando fatti ed avvenimenti legati a quei personaggi.

A chi va dato il merito di questa iniziativa?

A tutti coloro che ci hanno affidato le loro fotografie e ai visitatori, che ringrazio a nome personale, del Coordinamento e del gruppo giovani. A questo proposito devo dire che i giovani hanno svolto un lavoro straordinario. L’ottimo risultato dovrebbe spingere il nuovo Coordinamento, che sarà eletto nei prossimi giorni, a realizzare ulteriori e analoghe iniziative, tenendo presente le numerose parole di incoraggiamento e i suggerimenti costruttivi che sono venuti dai visitatori.

D’accordo col Coordinatore, ci uniamo ai complimenti per quanti hanno lavorato in questi mesi e ci auguriamo che iniziative come questa possano ripetersi in futuro. Intanto l’organizzazione non si è fermata ma procede nella preparazione del volume celebrativo.

frates

Rispondere all'articolo

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout