Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Attualità > Via Castellone: il 23 febbraio il sopralluogo dei tecnici del (...)

Via Castellone: il 23 febbraio il sopralluogo dei tecnici del provveditorato

Dopo l’intervento di Senso Civico, la questione è passata alla Giunta regionale e al Provveditorato delle opere pubbliche

sabato 7 febbraio 2015


GRAZZANISE - Arrivano delle interessanti novità da via Castellone, la strada alla periferia della frazione Brezza, da anni alle prese con il degrado del fondo stradale e l’assenza di servizi primari. Dopo l’intervento del comitato Senso Civico, infatti, si è avviata una serie di procedure che porterà i tecnici del Provveditorato alle opere pubbliche ad effettuare un sopralluogo nella strada.

Ma seguiamo con ordine, tutto l’evolversi della vicenda:

- In data 27 novembre 2014, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha provveduto ad inoltrare la nota prot. n 5632 al Provveditorato delle Opere Pubbliche per la Campania ed il Molise, riguardante la segnalazione di pericolo per la sicurezza della circolazione stradale, invitando lo stesso ad un sopralluogo per verificare l’effettiva situazione della strada e della segnaletica, e chi di competenza ad effettuare tutte le operazioni necessarie;

- la Giunta Regionale della Campania, a cui era stata inviata la medesima istanza, è intervenuta sulla questione in data 04/12/2014 con nota prot. n. 0825713, interessando della problematica il Genio Civile di Caserta.

- A seguito di un ulteriori solleciti effettuati dai residenti di Via Castellone in data 12.12.2014 ed in data 20.01.2015, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la Campania, il Molise, la Puglia e la Basilicata, in data 28/01/2015, con nota prot. n. 0002951 chiede al Comune di Grazzanise una relazione dettagliata sulla questione ed informa sia l’amministrazione che i residenti della medesima strada che il giorno 23 febbraio prossimo alle ore 11 dei tecnici appartenenti agli uffici del Provveditorato, provvederanno ad assolvere al sopralluogo richiesto dal Superiore Ministero.

"Può darsi che a breve si metterà fine a questa atavica problematica ed una volta e per tutte si capirà di chi sono le responsabilità e chi vi deve porre rimedio" commentano dal comitato, che si prepara al terzo comizio, previsto per domani, dalle 18.15, in via Oberdan.

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout