Grazzanise oggi  Numeri utili  I nostri Caduti  Ris. elettorali  Trasporti  Differenziata  | Meteo |

Grazzanise on Line

Home page > Attualità > Giù al Nord – Benvenuti al Sud

Giù al Nord – Benvenuti al Sud

Piccole istantanee da un breve viaggio nel ricco Nord-Est

lunedì 1 agosto 2011, di paparente


Dovendo mantenere una promessa fatta a mia figlia più grande (concerto rock ad Udine come regalo promozione ) ho fatto con la mia famiglia un breve viaggio nel ricco Nord-Est pernottando a Pordenone dove esattamente 20 anni prima ero militare. Alla partenza avviso tutti i componenti della “spedizione” che stiamo per andare in luoghi che ci faranno sentire in una realtà totalmente diversa da quella meridionale. Giunti a destinazione noto con piacere che Pordenone è rimasta (ricordo bene com’era negli anni 90) una cittadina pulita, accogliente ed ordinata. Nei pochi giorni rimasti in Friuli tutta la famiglia è testimone di scene che raramente si vedono dalle nostre parti.

SCENA 1: Mentre stiamo passeggiando nel corso di Pordenone notiamo una “gazzella” della Polizia e non possiamo non “strabuzzare” gli occhi nel vedere i due poliziotti con la cintura di sicurezza allacciata!!!

SCENA 2: Recandoci in una rosticceria locale notiamo che in buona parte della città vi è la “corsia” della pista ciclabile ed è proprio la bicicletta “il mezzo di trasporto” più usato dai pordenonesi (che invidia! Circolano per la città senza rischio di essere travolti dalle auto).

SCENA 3: Ad un semaforo che segna rosso per i pedoni notiamo un gruppetto di persone ferme ad aspettare pazientemente il verde nonostante non s’intraveda un’auto nemmeno lontanamente!

SCENA 4: Una sera mia figlia più piccola ha voglia di caramelle gommose e pertanto decido di andare con lei in un negozio di dolciumi. Giunti al negozio dò un euro a mia figlia e le dico di entrare e comprarsi le caramelle che desidera. Mia figlia va dalla negoziante e le chiede un euro di caramelle gommose rosse. La signora dietro al bancone prende alcune caramelle e le pone sulla bilancia. La bilancia segna il peso delle caramelle ed un corrispettivo di un euro e 5 centesimi. La negoziante toglie qualche caramella e la bilancia segna un corrispettivo di 0,99 centesimi ed è a quel punto che ella chiude la bustina digita lo scrontrino e perde 5/6 minuti per trovare il centesimo di resto da dare a mia figlia.Incredibile!! siamo proprio GIU’ A L NORD!!

Dopo il concerto rock, una giornata passata a Venezia ed un’altra a visitare i luoghi da me “calpestati” in gioventù, torniamo a casa. Tornati nel nostro paesello facciamo fatica a “toglierci” dalla testa ciò che abbiamo visto, ma subito accade qualcosa che ci riporta “alla nostra realtà”. Devo andare a fare delle compere presso un negozio di alimentari. Giunti al negozio consegno 2 euro a mia figlia piccola per comprare ciò di cui avevamo bisogno. Mia figlia entra compra ciò che ci serviva e va alla cassa. Deve pagare un euro e 52 centesimi. Riceve di resto 45 centesimi. Arriva in auto e mi dice : << Papà qua non è come a Pordenone invece di darmi 48 centesimi di resto me ne ha dati 45!>>. La guardo e mi dico : BENVENUTI AL SUD!.

paparente

 


Monitorare l'attività del sito RSS 2.0 | Mappa del sito | Area riservata | SPIP | modello di layout